Il San Carlo dopo il lockdown si prepara al ‘debutto’ con Aida, Carmen e Traviata

130
Il San Carlo dopo il lockdown si prepara al 'debutto' con Aida, Carmen e Traviata

Il sovrintendente Lissner punta sulla ripresa della stagione lirica e di Concerti del Massimo napoletano. Tra le proposte, sono previsti anche concerti nel cortile di Palazzo Reale

Con l’inizio della tanto attesa “fase 2”, anche il Teatro San Carlo sta pensando di riaprire le porte al suo pubblico, attraverso l’impegno e il lavoro difficile del nuovo Sovrintendente Lissner, che vuole riportare ai vecchi splendori uno dei teatri più antichi e prestigioso del mondo.

La grave crisi dei questi ultimi giorni ha registrato una perdita per l’Opera di circa quadrata milioni di euro, che si spera si potrà contenere con il decreto di Conte, per superare tale drammatico momento di forte criticità.

Sono già al lavoro i vertici del teatro che hanno iniziato a tracciare una sorta di programma che prevede in cartellone, per il mese di luglio, la messa in scena delle seguenti tre opere: Aida, Carmen e Traviata. Sulla riapertura del teatro, però , ci sono enormi difficoltà come ha sottolineato Lissner, che per il momento non può dare risposte concrete, su tale previsione.

L’organizzazione per favorire l’ingresso del pubblico in sicurezza, pone non pochi problemi di carattere logistico, dalle mascherine da dover tenere per tutta la durata degli spettacoli, alla misurazione della temperatura per tutti, alle distanze di sicurezza nei palchi che diventano ancona più problematiche.

Poi ci sono gli orchestrali, soprattutto per i fiati che non posso, naturalmente usare la mascherina protettiva, con il progetto di tenere concerti, magari a due voci, nel Cortile d’onore di Palazzo Reale con tre opere liriche in forma concertante anche in piazza del Plebiscito.

Gli spettacoli citati saranno aperti al pubblico e agli abbonati, e sono un segnale importante di ripresa per la cultura e per il “nostro” teatro che, dal 1737, allestisce importanti e memorabili spettacoli che hanno contribuito a fare grande una città come Napoli, che un tempo era la Capitale Europea di arte, cultura e spettacolo, più prestigiosa e ambita dell’epoca.

Se questa operazione di portare l’opera in piazza,  darà buoni risultati, allora si potrà pensare di allargare quest’esperienza anche per il mese di settembre, visto. che il tempo a Napoli è sempre bello.

Lissner ha poi messo a punto per la stagione 2021-2022 che al San Carlo arriveranno tutti i più grandi cantanti del momento e la prima, in programma  all’inizio del ’21, vedremo sul palcoscenico del San Carlo la grande Anna Netrebko con l’Aida. Sarà il suo debutto, perché è la prima volta che si esibisce qui a Napoli.