Gennaro Regina, una nuova performance live a Vitignoitalia

1334

L’artista Gennaro Regina, l’esponente spregiudicato della Pop Art italiana, è pronto a stupire con una performance live che sarà realizzata durante Vitignoitalia.

Un’opera d’arte, “Bouquet Divino”, che sovrapposta a una carta geografica della Provincia di Napoli del XVIII secolo, disegnata da Antonio Rizzi Zannoni, diventa l’immagine ufficiale di Vitignoitalia 2017 e una performance live che si preannuncia l’ennesimo spot per Napoli nel mondo.

Gennaro Regina, artista Pop Art, realizzerà, giovedì 18 maggio, alle 18, una nuova istant opera nel piazzale delle armi di Castel dell’Ovo. Approfittando della luminosità del calar della sera l’artista continuerà nel segno della sua performance dell’autunno scorso sul Vesuvio. gennaro regina

Questa volta lavorerà su una carta geografica della provincia di Napoli, disegnata nel XVIII secolo da Antonio Rizzi Zannoni e realizzerà un’opera pittorica che dovrebbe inspirarsi ancora una volta all’icona del vulcano di Napoli ma anche alla leggenda dell’Uovo di Virgilio, simbolo storico del castello partenopeo.

La creazione dell’instant opera sarà seguita in tempo reale da una troupe video che prevede anche l’uso di camere subacquee (si mormora di una caccia alla Sirena) e droni, per realizzare un lavoro di videoarte, per la regia dello stesso Gennaro Regina, con la produzione esecutiva del dj Roberto Funaro e le musiche composte per l’occasione da Salvio Vassallo.

L’opera sarà presentata al pubblico in anteprima il 21 maggio (alle 15), giorno dell’inaugurazione della mostra “In Vino Veritas”. Nelle 3 sale del Castel dell’Ovo per 3 giorni, dal 21 al 23 maggio, Gennaro Regina sarà al centro di una personale, intitolata “In Vino Veritas” (come l’instant quadro e il clip di videoarte, realizzati il 18 maggio). L’uso del latino e l’allusione ai divini calici sono inevitabili, vista la location e la manifestazione che ospita l’esposizione.

Ma è la “veritas” a dettare la scelta delle 24 opere esposte che raccontano periodi storici e recenti dell’attività dell’artista. I suoi Vesuvi rappresentano una verità indiscutibile.

Sono un simbolo, anzi un’icona verace riletta in chiave pop art ma anche consapevolezza di qualcosa che è insieme grande bellezza e minaccia immanente. Verità anche brutale, sicuramente sensuale, mai spaventata di essere pornografica, sono i lavori più erotici.

Verità ancor più brutale e sicuramente ancor più pornografica si ritrova nei lavori di denuncia politica, che vedono Regina chiedersi che fine abbiano fatto i sogni e le utopie inseguite da tante generazioni. Insieme ai suoi Vesuvi ci sarà “Bouquet Divino” e ci saranno 6 opere in plexiglass dimensione 1mtx1mt, in cui compare frutta erotica pop.

BOUQUET DIVINO – Acrilico su carta in cotone

Un calice di vino rosso, a rappresentare il mare, su cui compare una veduta di Castel dell’Ovo e dell’immancabile Vesuvio, simbolo di Napoli di cui Gennaro Regina è ormai diventato l’artista per antonomasia.

Il calice che contiene Napoli è il primo di una collezione che si arricchirà con altre città, a iniziare da New York. Dal dipinto originale verranno realizzate 18 stampe d’arte in edizione limitata su carta pregiata in cotone ritoccate, numerate e firmate. Dal 21 al 23 maggio, al Castel dell’Ovo, saranno disponibili poster 70×100 con l’immagine ufficiale Vitignoitalia 2017, in soli 1000 esemplari.

Ufficio Stampa
Francesca Scognamiglio Petino - francesca.sco@gmail.com - 3493553036