Ciro Giorgio ed i concerti per l’estate alla Casina Pompeiana

192
Ciro Giorgio ed i concerti per l'estate alla Casina Pompeiana

Alla Casina Pompeiana in Villa Comunale i concerti-spettacolo con Ciro Giorgio dedicati alla canzone classica napoletana di ieri e di oggi. Ecco tutti gli appuntamenti.

Continuano con successo alla Casina Pompeiana in Villa Comunale i concerti-spettacolo con Ciro Giorgio dedicati alla canzone classica napoletana di ieri e di oggi.

Organizzati dall’Associazione Culturale “Centro Teatro Studi” di Napoli con il Patrocinio del Comune di Napoli, Assessorato alla Cultura e Spettacolo, gli incontri musicali proseguono con i nuovi appuntamenti di giovedi 27 giugno e giovedi 11 luglio a partire dalle ore 19.30.

Ciro Giorgio ed i concerti per l'estate alla Casina Pompeiana

Grazie all’accompagnamento musicale del maestro Claudio Esposito, la coinvolgente kermesse regala al pubblico ed ai tanti turisti, le inimitabili emozioni del grande repertorio partenopeo.

Riservato ai napoletani amanti della loro grande canzone e a tutti gli stranieri in vista a Napoli, i concerti-spettacolo che beneficeranno oltre che delle canzoni, della verve interpretativa di un ambasciatore della cultura napoletana nel mondo come Ciro Giorgio, si annunciano davvero interessanti.

Tra i grandi classici dell’800 fino ad arrivare, passando per il 900, alla macchietta, alla canzone di giacca e agli indimenticabili Festival di Napoli, l’appuntamento avrà il sapore di una tradizione unica al mondo.

Presentati da Ralph Stringile, gli incontri prevedono anche la partecipazione di ospiti come Laura Grey, Gigi Attrice, Sara Gison e Roberto Padula ed ancora, Franco Manuele ed Amira Rose.

Da non perdere, quindi, questi spettacoli organizzati nella storicizzata Casina Pompeiana alla Villa Comunale “che – come affermato dall’ artista Giorgio – con un piccolo contributo di 10 euro, che offre anche la possibilità di partecipare al sorteggi di cd e dvd, tra sentimenti, note e passioni, porteranno nuovamente in alto la grandezza del patrimonio musicale di una città senza eguali”.