2 Giugno, ecco cosa fare nella città di Napoli: parchi e musei aperti

243
2 Giugno, ecco cosa fare nella città di Napoli: parchi e musei aperti

Festa della Repubblica a Napoli: parchi pubblici e musei aperti il 2 Giugno (che verrà celebrato in piazza del Plebiscito dal sindaco de Magistris).

La cultura e la vita sociale della città di Napoli stanno pian piano riprendendo forma dopo la terribile fase 1. L’avvio della fase 2, quella di convivenza con il Covid 19, ha portato alla riapertura di parchi pubblici e dei musei (chiaramente nel rispetto delle norme sanitarie stabilite), che saranno protagonisti anche il 2 Giugno, Festa della Repubblica.

2 Giugno a Napoli: i parchi pubblici aperti al pubblico

2 Giugno, ecco cosa fare nella città di Napoli: parchi e musei aperti

  • Villa Comunale – ingresso piazza della Vittoria;
  • Parco Virgiliano – ingresso viale Virgilio;
  • Parco Mascagna – ingresso via Ruoppolo;
  • Area attrezzata in via Orsolona ai Guantai Parco Camaldoli – ingresso su via Orsolona;
  • Parco Buglione – ingresso via Domenico Fontana;
  • Parco del Poggio – ingresso unico via del Poggio;
  • Parco Nicolardi – ingresso unico via Nicolardi;
  • Villa Floridiana;
  • Parco Troisi – ingresso viale due Giugno;
  • Parco de Filippo – ingresso via Califano;
  • Parco Ciro Esposito – ingresso viale della Resistenza;
  • Parco Re Ladislao – ingresso via Cardinale Seripando;
  • Parco San Gaetano Errico – viale delle Galassie;
  • Parco Quartieri Spagnoli.

Senza dimenticare il parco della Mostra d’Oltremare e il Bosco di Capodimonte, riaperto dopo varie polemiche.

La Repubblica della Bellezza: Napoli riparte dai musei e dagli spazi culturali

2 Giugno, ecco cosa fare nella città di Napoli: parchi e musei aperti

Il Comune di Napoli – si legge in una nota – con l’Assessorato alla Cultura e al Turismo si è impegnato a coordinare le riaperture dopo il drammatico ma necessario lockdown di questi mesi organizzando con gli altri siti culturali cittadini la giornata del 2 giugno denominata La Repubblica della bellezza. Maschio Angioino e PAN, per iniziare, con due importanti mostre e poi un calendario progressivo di riaperture durante il mese di giugno.

Spiritus Mundi che inaugura di fatto il 2 giugno è il titolo della doppia personale di Hermann Josef Runggaldier e Mario Ciaramella nella Cappella Palatina del Maschio Angioino. A cura di Marco Izzolino e Carla Travierso, prodotta e ideata da Andrea Aragosa per Black Tarantella e promossa dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, la mostra si potrà visitare gratuitamente. In esposizione più di 50 sculture di varie dimensioni, a tutto tondo e a rilievo.

Tempo, sintesi e colore al Pan, che ha inaugurato solo due settimane prima del lockdown. Il mondo ‘Sotto Sopra’ di Hassan, trentatreenne, figlio di madre italiana e padre egiziano, allievo di Alberto Garutti, grande esponente dell’arte contemporanea italiana che ha realizzato questo suo nuovo viaggio come un rito di passaggio, un cambiamento, un passo oltre il suo già visto.

L’obiettivo comune è ripartire, in sicurezza, dalla cultura, promuovendo i siti, il turismo cittadino, quello di prossimità, e non ultimo per importanza, promuovendo una ripresa della socialità.

Il Pan sarà aperto tutti i giorni dalle ore 9.30 alle ore 19.30. Domenica dalle ore 9.30 alle ore 14.30. Martedì chiuso.

Il Maschio Angioino dal lunedì al sabato 8.30/19.00; sarà possibile prenotare quotidianamente le visite attraverso il sistema di prenotazione on Line Si.ri.p.Arte (sistema di ricezione delle prenotazioni per l’arte).

Ecco gli altri musei aperti al pubblico:

  • Mann;
  • Museo di Capodimonte;
  • Palazzo Zevallos;
  • Madre;
  • Castel Sant’Elmo.

2 Giugno a Napoli: celebrazioni in piazza del Plebiscito

In occasione del 2 Giugno, Festa della Repubblica, è prevista alle ore 9 in Piazza Plebiscito la cerimonia dell’alzabandiera alla presenza del Prefetto Marco Valentini e del Sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

A cura dell’Anpi nazionale, saranno deposti in tutta Italia fiori sulle tombe e sui luoghi che ricordano le Donne della Costituente omaggiando così le 21 donne dell’Assemblea elette in Parlamento per la prima volta il 2 Giugno 1946 e con esse ringraziare e ricordare tutti coloro che hanno reso possibile la costituzione della Repubblica.2 Giugno, ecco cosa fare nella città di Napoli: parchi e musei aperti Anche Napoli avrà il suo momento di ricordo: il 2 Giugno alle ore 10.45, presso l’Arciconfraternita del Terzo ordine Francescano di Donna Albina nel cimitero di Poggioreale – area Monumentale, il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris ed il Prefetto Marco Valentini, insieme al Presidente Provinciale di ANPI Napoli Antonio Amoretti, al Vicesindaco Enrico Panini, all’Assessora alla Cultura Eleonora de Majo ed al Presidente di Arcigay Antonello Sannino, ricorderanno con un omaggio floreale la figura di Vittoria Titomanlio, tra le 21 donne elette all’Assemblea Costituente legata alle vicende della storia politica nazionale e della città di Napoli nei primi decenni della Repubblica italiana.

Nel corso della celebrazione, verrà ricordata anche la figura di Maria De Unterrichter Jervolino, sepolta invece nel cimitero di Roma, anch’essa tra le 21 donne elette legate alla nostra città.