Napoli e Pozzuoli, controlli a tappeto dei Carabinieri: arresti e sequestri di pistole e droga

248
Napoli e Pozzuoli, controlli a tappeto dei Carabinieri: arresti e sequestri di pistole e droga

Napoli e Pozzuoli: un’operazione “Alto impatto” dei Carabinieri ha portato a multe per oltre 70mila euro, 4 arresti e sequestri di pistole, droga e prodotti alimentari.

Operazione straordinaria del Comando Provinciale di Napoli tra le strade della città partenopea e in quelle di Pozzuoli. 807 le persone identificate, 336 i veicoli controllati. Oltre i 70mila euro le sanzioni applicate per violazioni al codice della strada: molte di queste per mancanza di copertura assicurativa, guida senza casco e con cellulare.

A Soccavo, i militari della stazione di Pianura hanno rinvenuto 2 pistole in un’aiuola di Via Palazziello: una Beretta 92FS calibro 9×21 con matricola abrasa e una Smith & Wesson cal. 38 a tamburo con matricola abrasa. L’impugnatura delle armi era fasciata con nastro adesivo, probabilmente per garantire una più rapida eliminazione delle impronte digitali. Sequestrate, saranno sottoposte ad accertamenti balistici per verificare se siano collegate a fatti di sangue.Napoli e Pozzuoli, controlli a tappeto dei Carabinieri: arresti e sequestri di pistole e droga Nel rione Traiano arrestati per spaccio di stupefacenti Giuseppe Pizzo e Rosaria De Rosa, rispettivamente di 36 e 49 anni. Entrambi già noti alle ffoo, i due sono stati notati dai Carabinieri della compagnia di Bagnoli mentre cedevano droga a tre “clienti” in Via Catone, nell’area nota come “Parco Ises”. Perquisiti sono stati trovati in possesso di 6,39 grammi di cocaina e 21 di marijuana. Nelle loro tasche 388 euro in banconote di piccolo taglio, verosimilmente provento di spaccio. Pizzo è stato tradotto al carcere di Poggioreale, De Rosa in quello di Pozzuoli. In Via Tertulliano – ancora rione Traiano – i carabinieri hanno denunciato un 20enne perché portava nei pantaloni un coltellino a farfalla con lama di 6 cm.

Due i parcheggiatori abusivi deferiti. Il primo, un 48enne di Chiaia, era stato già sanzionato in passato con un allontanamento. Recidivo, l’uomo è stato sorpreso in Via Caracciolo mentre chiedeva denaro ad alcuni automobilisti in cerca di parcheggio. Ha 59 anni ed è di Pianura, il secondo parcheggiatore sanzionato, beccato dai militari nei pressi dell’ospedale San Paolo di Viale Kennedy.Napoli e Pozzuoli, controlli a tappeto dei Carabinieri: arresti e sequestri di pistole e droga Anche tutela della sicurezza alimentare nei controlli dei Carabinieri nei quartieri di Pianura e Rione Traiano. In Via Padula sequestrati 25 chili di pane privi di indicazioni sulla tracciabilità, venduti da un incensurato 22enne su una bancarella non autorizzata. Stessa sorte per un 45enne, anch’egli incensurato, sorpreso a vendere prodotti da forno in Via Galdieri senza alcuna autorizzazione. Sono 7 i chili di pane sequestrati. Ancora vendita abusiva di alimenti, questa volta in Viale Traiano. Ad un 55enne del posto i Carabinieri hanno requisito 10 chili tra pane e conserve.

Particolare l’attenzione prestata dai Carabinieri della compagnia Stella sulle violazioni al codice della strada nel quartiere “Mater Dei”. 27 le contravvenzioni notificate in poche ore: molte delle persone fermate circolavano distraendosi con il proprio smartphone, con lo sguardo fisso sul display e lontano dalla strada. 4 i veicoli sequestrati.

Gli stessi militari hanno arrestato per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio Mario Di Roberto, un 35enne del quartiere Mercato già ai domiciliari per droga. Quando i Carabinieri l’hanno raggiunto per un controllo di routine, Di Roberto ha lanciato dalla finestra 4 involucri contenenti ben 333 bustine di marijuana per complessivi 657 grammi e 4 stecchette di hashish. Pensava di averla fatta franca ma i militari che cinturavano l’abitazione hanno assistito all’intera scena, recuperando la droga gettata via. L’uomo, trovato in possesso anche di materiale per il confezionamento delle dosi, è stato tradotto al carcere di Poggioreale.

Controlli serrati anche nella cittadina flegrea di Pozzuoli. Arrestato per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio Salvatore Trincone, 46enne già ai domiciliari. Ed è proprio nella sua abitazione – sul comodino della camera da letto – che i Carabinieri della stazione di Monteruscello hanno rinvenuto 5 stecchette di hashish pronte per lo smercio e 565 euro in contante. La somma è ritenuta provento illecito. L’uomo attende giudizio ancora ai domiciliari.

Era alla guida di uno scooter dal telaio e dalla targa rubati e per questo è stato denunciato per ricettazione. Nei guai un 52enne puteolano già noto alle ffoo. I militari hanno accertato che il furto del motociclo fosse stato denunciato nel 2006 nel quartiere romano di Cinecittà. Denunciato anche un 45enne di Pozzuoli per aver installato sul perimetro esterno dell’abitazione in cui scontava i domiciliari un evoluto sistema di videosorveglianza, composto da 2 telecamere e 6 microcamere. L’impianto è stato sequestrato.