martedì, Agosto 9, 2022

Corruzione, 30mila euro per entrare nella Polizia municipale a Napoli

- Advertisement -

Notizie più lette

Francesco Monaco
Francesco Monacohttps://www.2anews.it
Francesco Monaco, giornalista. Esperienza dalla carta stampata a internet, radio e tv. Scrittore, il suo primo romanzo: 'Baciami prima di andare'.

Un aspirante casco bianco ha ripreso con una telecamera nascosta, il momento della consegna del denaro a un presunto agente della Polizia Municipale.

Una tangente da 30mila euro per entrare nella Polizia Municipale a Napoli. E’ quanto viene riportato in una denuncia che si trova sul tavolo della Procura della Repubblica, insieme con alcune immagini riprese da un aspirante vigile e adesso al vaglio degli inquirenti, che mostrano un uomo, un presunto aspirante agente, riprendere tutto, rivelando un sistema fatto di concorsi truccati, mazzette, un modus operandi strutturato in ogni sua forma. “Fanno tutti così. Una volta, negli anni Ottanta, ai miei tempi, c’erano i partiti politici, si entrava con la raccomandazione politica; dopo di noi, invece, si è cominciato a pagare, senza soldi non si entra”. Sono le parole di un uomo brizzolato, sedicente agente della Municipale, riportate attraverso le pagine del ‘Mattino’, in un articolo del collega Leandro Del Gaudio.

Nel video ci sono tre uomini all’interno di una abitazione, probabilmente quella dell’aspirante vigile che ha aperto il vaso di Pandora. Il più giovane prende una busta bianca, la apre e posa i soldi sul tavolo, quello anziano li conta e se li mette in tasca. Il terzo osserva tutto, come a fare da tramite tra i due. “Ho la sensazione di essere stato truffato, dopo aver dato i soldi, quell’uomo che mi era stato portato da una persona che ritenevo essere amica, è letteralmente sparito”. Sono le parole del giovane che ha versato il denaro e presentato la denuncia, risalente al settembre 2018, a fronte di quella che, a tutti gli effetti, appare proprio come una truffa.

Denuncia e immagini sono sul tavolo della Procura della Repubblica.

A firmare l’esposto è il penalista Sergio Pisani, che chiede verifiche in Procura sul sedicente agente della municipale, allegando agli atti del fascicolo anche il video ricavato grazie a una telecamera nascosta. Stando alla denuncia, l’accordo era di 30mila euro per un posto nel corpo di polizia municipale, grazie agli asseriti (e al momento tutti da verificare) buoni contatti con alcuni esponenti della commissione di esame. E il pagamento doveva avvenire in due tranche: diecimila euro subito (parte dei soldi che vengono immortalati nella registrazione clandestina); e ventimila euro dopo il superamento del concorso, una volta indossata la divisa.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie