Cori razzisti contro il Napoli: La Samp pagherà solo una multa

278
Cori razzisti contro il Napoli: La Samp pagherà solo una multa

Per i cori razzisti contro il Napoli sono arrivate le decisioni del Giudice Sportivo Stangata a Veretout e solo 20000€ di ammenda alla Sampdoria.

Arriva la decisione del Giudice Sportivo per la Sampdoria, a seguito dei cori razzisti contro il Napoli nel match di domenica sera: solo un’ammenda di 20.000 euro. Il direttore di gara Gavillucci è stato costretto per ben tre minuti a sospendere la gara.

La sanzione è stata così giustificata dal Giudice Sportivo: “Per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, intonato cori denigratori di matrice territoriale nei confronti dei tifosi della squadra avversaria, che inducevano l’arbitro a sospendere la gara per tre minuti; sanzione attenuata ai sensi dell’art 13 comma 1 lettera c) CGS, visto anche l’intervento personale e diretto del Presidente della soc. Sampdoria al fine di far cessare definitivamente i cori denigratori“.

Cori razzisti contro il Napoli: La Samp pagherà solo una multa

Multa anche per la Roma, sanzionata di 5.000 euro “per avere suoi sostenitori, al 27° del primo tempo, rivolto un coro offensivo nei confronti di un dirigente della squadra avversaria; per avere inoltre suoi sostenitori, al 31° del secondo tempo, lanciato un fumogeno nel recinto di giuoco; recidiva; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art. 13, comma 1 lettera b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza”.

Fiorentina Veretout

Inoltre arriva anche una pesante sanzione al giocatore della Fiorentina Veretout, squalificato per ben tre partite, due per comportamento antisportivo e una per il raggiungimento della decima sanzione, il quale oltre all’ultima giornata di questo campionato salterà l’inizio del prossimo.

Questa la motivazione nel comunicato: “Per avere, al 50° del secondo tempo, durante un’azione di giuoco, colpito con un calcio alla gamba un calciatore avversario, senza alcuna possibilità di giocare il pallone”.

Dieci gli squalificati per una gara, tra cui Toloi (Atalanta), Montolivo (Milan) e Nainggolan (Roma) per rosso diretto, mentre Behrami (Udinese), Borini (Milan), Thiago Cionek, Everton Luiz, Salamon (Spal), Helander (Bologna), Masiello (Atalanta), per aver raggiunto la quinta sanzione.