Regione Campania: ok alla legge per l’uso terapeutico della cannabis

580

La Campania ha approvato ieri in consiglio regionale, all’unanimità, la proposta di legge sull’uso terapeutico della cannabis, così come previsto dalle norme nazionali.

 L’uso dei cannabinoidi sarà ammesso come trattamento sintomatico per mitigare i sintomi (nausea, vomito, dolore, spasmi muscolari) di varie patologie difficili da controllare; tra queste: disturbi d’ansia, disturbi post-traumatici da stress, diabete, artrite reumatoide. Ma anche sclerosi multipla, lesioni del midollo spinale, dolore cronico, effetti da chemioterapia e radioterapie a da Hiv.

Per rendere meno gravoso per il sistema sanitario regionale il costo della preparazione dei farmaci, è stata prevista anche una intesa con le Università campane. Ma la nuova legge servirà anche a diffondere la cultura dell’uso della canapa anche in altri settori diversi da quello terapeutico, come industriale, alimentare e delle bonifiche ambientali. Per questi ulteriori usi verrà istituito un Comitato tecnico-scientifico che dovrà occuparsi di diffondere l’attività di aggiornamento e informazione nonché di ricerca su cure palliative e terapie del dolore. Verrà pure incentivata la ricerca scientifica con la sperimentazione clinica dell’efficacia della cannabis per numerose patologie neurodegenerative.