Conferenza a Genova sulle diversità religiose. Musica, video e dialogo per la pace e la fratellanza tra i popoli

0
837

“La via della Pace e la Conferenza sulle diversità religiose, i Migranti, il ruolo della diplomazia e dei leaders spirituali. Un evento di musica e video per la pace, organizzata dalla Lega dei Musulmani Europei, in collaborazione con l’Arma dei Carabiniei, Mu.Ma, Cooperativa Solidarietà e Lavoro e Genova Diplmatc Academy, con il patrocinio della Regione Liguria e il Comune di Genova. Un incontro tra ebrei, cristiani e musulmani, per il rispetto e l’armonia tra popoli e le religioni. Venerdì scorso si è tenuto un dialogo per la pace e la fratellanza, una crescita reciproca, attraverso la conoscenza delle differenze e diversità. La conferenza della Pace si è svolta a Genova presso il Museoteatro della Commenda di. Oggi questa struttura è sede di numerose iniziative dei nuovi residenti a Genova, con il suo messaggio forte “che nessuno si senta straniero a Genova” è valorizzato da questo incontro di pace e di riflessione, anche sui migranti e i rifugiati. L’introduzione all’incontro è stata fatta da Alfredo Maiolese Ambasciatore di Pace e Presidente Lega Musulmani Europei. Inoltre sono intervenuti: Marina Mannucci, relazioni esterne Mu.Ma; S.E. Marie Louise Coleiro Preca, Presidente della Repubblica di Malta; S.E. Ahmed Alijarwan, Presidente del Parlamento Arabo; S.E. Faisal Akef El-Fayez, Presidente del Senato della Giordania. Alla conferenza è stata invitata a partecipare anche la Libra People Company per testimoniare il suo impegno nel promuovere la cultura della tolleranza e della comunione tra i popoli orientali ed il Mediterraneo. “Malta, la Sicilia, il Sud Italia è l’epicentro di un grande movimento positivo che deve scuotere l’indifferenza che oggi regna sovrana nelle nostre coscienze”. – dichiara Nino Calogero, Cofondatore e Managing Director di Libra People Company – “Queste iniziative devono essere un punto di partenza ed un esempio ritmato per ricordare che ‘chi invoca il nome di Dio per giustificare il terrorismo, la violenza e la guerra, non cammina nella sua strada’. La guerra in nome della religione diventa un attacco alla religione stessa. Libra People Company ha sede a Malta ed è sempre presente nel dialogo tra culture diverse, sta costruendo un monumento al migrante in terra di Sicilia per ricordare il passato e rinnovare la speranza del futuro e vuole essere al fianco di tutti coloro che promuovono e condividono il messaggio che anche in questa occasione viene rilanciato: le religioni differenti servono solo ad avvicinarsi in maniera diversa ad un unico Dio, come popoli che partono da direzioni diverse ma che hanno un unico punto di arrivo”. – conclude Nino Calogero – “E’ la ricerca di quello che ci unisce e non quello che ci divide”.