Clinica Villa Mafalda, i progressi della reumatologia

49
clinica-villa-mafalda-roma-recensioni

Reumatologia: Anche in Campania c’è attenzione da parte dei medici e delle cliniche locali, di fare chiarezza sui rischi, sulla prevenzione e la diagnosi precoce delle patologie reumatiche.

Sono più di cinque milioni gli italiani afflitti da patologie reumatiche, una cifra importante alla quale si deve aggiungere il grande numero di pazienti che soffre di disturbi di questo tipo senza saperlo, ignorandone i sintomi.

Il monito arriva dalla Società Italiana di Reumatologia (SIR), che evidenzia anche l’alto costo sociale dell’ignoranza in materia. Da diverso tempo, il territorio di Amalfi e della Campania si è distinto per la volontà, da parte dei medici e delle cliniche locali, di fare chiarezza sui rischi di questo tipo di disturbi e di far capire al pubblico l’importanza di prevenzione e diagnosi con recensioni e confronti sul tema.

recensioni clinica villa mafalda roma

Un contesto in cui si inseriscono anche i commenti della clinica Villa Mafalda a Roma, centro polispecialistico attivo sia sul fronte della ricerca e dell’innovazione per quanto riguarda la terapia che su quello dell’informazione e della comunicazione al pubblico. Arginare le patologie reumatiche una volta che queste si sono sviluppate è infatti molto più costoso e fisicamente impattante che prevenirle o curarle nelle prime fasi.

Per questo motivo, sia i convegni degli esperti che le cliniche, concentrano recensioni, opinioni e dibattiti su due punti fondamentali nella lotta a queste malattie:

  • Diagnostica
  • Prevenzione

Diagnostica reumatologica, i commenti di Villamafalda

Per quanto riguarda la diagnostica, la clinica Villa Mafalda mostra particolare attenzione per le recenti novità dal mondo dell’high tech. Negli ultimi tempi hanno giocato un ruolo chiave i moderni sistemi di imaging come la risonanza magnetica nucleare (RMN), molto importante grazie alla capacità di effettuare rilevazioni tridimensionali e precise.

Un’opinione avvalorata dalle recensioni della comunità scientifica e in particolare dal SIR, che ha lodato la capacità della RMN di aiutare gli specialisti nel monitoraggio di problematiche come artrite e polimiosite, una malattia che colpisce il tessuto muscolare.

Importante, per il paziente, anche avere una conoscenza dei sintomi più comuni che possono suggerire l’insorgere della malattia. Villa Mafalda in Roma, per esempio, illustra come il formicolio alla mano possa indicare il rischio di sindrome del tunnel carpale, neuropatia potenzialmente collegata ad artrosi e artrite. Si deve dunque prestare attenzione a formicolio e perdita di sensibilità alle dita, ed eventualmente rivolgersi ad un medico per un esame più approfondito.

Esistono anche sintomi ben più curiosi e difficili da associare a problemi di natura reumatica, come testimonia l’esperienza di AktiVision (www.aktivision.it), il reparto oftalmologico della casa di cura VillaMafalda. È il caso della sindrome dell’occhio secco, che si manifesta con sensazioni di bruciore e alta sensibilità alla luce. AktiVision indica proprio l’artrite reumatoide tra i fattori che favoriscono l’insorgere del problema.

Clinica Villa Mafalda recensioni e consigli per la prevenzione

Se l’importanza della diagnostica è indubbia, i commenti e le opinioni degli specialisti sono categoriche: la prevenzione è fondamentale per diminuire, per quanto possibile, il rischio di insorgenza di patologie all’apparato muscolo-scheletrico. Tra i fattori chiave compaiono:

  • Alimentazione sana
  • Sport e movimento
  • Stile di vita equilibrato

Si noti come tutti questi elementi siano tutti connessi al problema dell’obesità, che secondo VillaMafalda aumenterebbe ulteriormente i rischi di reumatismi per via del carico sul corpo e specialmente sul ginocchio. La clinica romana sottolinea il forte impatto della dieta anche sullo sviluppo e la prevenzione di problematiche come l’osteoporosi.

Importanti sviluppi anche sul fronte della terapia, con i farmaci biosimilari, ormai pienamente supportati dal SIR che, tuttavia, evidenzia il ruolo centrale del reumatologo nella loro prescrizione.

Sebbene molti cittadini continuino a ignorare i sintomi e le abitudini sane per prevenire le patologie in età adulta, la situazione è comunque oggi notevolmente migliorata rispetto al passato.

Il dibattito, le recensioni degli esperti, i servizi di screening spesso offerti gratuitamente, e le campagne per la prevenzione e la divulgazione hanno saputo coinvolgere molte persone e contribuiscono a limitare l’impatto socioeconomico di queste malattie.

Un contesto in cui la Campania, ha saputo distinguersi offrendo spazi e strutture per convegni utili per fare il punto della situazione e organizzare al meglio la lotta alle malattie reumatiche.