venerdì, Ottobre 22, 2021

Circumvesuviana, dopo 10 anni tornano a circolare i “Metrostar”

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Circumvesuviana: dopo due lustri torneranno a circolare con regolarità i treni di ultima generazione.

Dopo un’attesa durata ben due lustri, la Circumvesuviana potrà finalmente contare sui Metrostar. I treni di ultima generazione, acquistati nel 2008 ma che tanti problemi tecnici hanno dato, torneranno dunque a circolare con regolarità: per un periodo ne viaggiavano solo 3 sui 26 totali, mentre 5 sono stati distrutti da incidenti nel corso degli anni. Con l’avvio del 2018, quasi tutti i 21 convogli disponibili sono in funzione. La svolta è anche merito di una transazione firmata nel 2016 tra Eav ed AnsaldoBreda – Firema, l’associazione temporanea di impresa che ha costruito i mezzi: 28 milioni alle società per aggiustare i 21 treni. Chiuso tale contenzioso, il presidente dell’Eav Umberto De Gregorio è ora soddisfatto per l’aumento di mezzi a disposizione:Circumvesuviana, dopo 10 anni tornano a circolare i “Metrostar”Se non avessimo firmato una coraggiosa transazione nel 2016 –ha dichiarato a “Il Mattino”- non avremmo in circolazione 19 treni Metrostar ed avremmo dovuto chiudere la Circumvesuviana in attesa della risoluzione in tribunale del contenzioso. Il servizio, che oggi è insufficiente con 60 treni, sarebbe stato impossibile con 41 treni. Firmare quella transazione era un atto dovuto, ci voleva un po’ di coraggio ma era assolutamente necessario. Abbiamo effettuato prove, verifiche ed analisi documentali che non lasciavano intravedere né una conclusione rapida della vicenda, né un esito certo circa l’attribuzione delle responsabilità. Ad un certo punto la direzione Eav si è trovata davanti ad un bivio: ricercare un accordo transattivo, assicurando al servizio in tempi brevi i Metrostar, oppure proseguire nel contenzioso dagli esiti incerti e lunghi, con pesanti ripercussioni sul servizio ferroviario. Noi abbiamo scelto l’accordo ed ora i risultati si vedono. Oggi – ha concluso – nel pieno rispetto di quanto concordato, sono stati ripresi tutti i Metrostar della flotta e circolano mediamente 19/20 Metrostar al giorno, il che ci consente di rispettare il programma di esercizio previsto dal Contratto di Servizio in vigore con la Regione Campania”. Il miglioramento del servizio sembra infatti evidente, visto che le “celebri” soppressioni stanno pian piano diminuendo. È inoltre in programma l’arrivo di altri treni: 12 sono in ristrutturazione (portata avanti da Euromaint, un’azienda con sede a Lipsia), oltre ai 44 recentemente promessi dal governatore Vincenzo De Luca.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie