22-09-20 | 09:29

Casandrino, Carabinieri sequestrano friggitoria: titolare denunciato

Cronaca di Napoli Casandrino, Carabinieri sequestrano friggitoria: titolare denunciato
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Caivano, 17enne muore in piscina mentre si allena

Il mondo del nuoto è sotto choc. Mario Riccio era tesserato con la società Acquachiara di Pomigliano D'Arco. Franco Porzio: "Una tragedia immane". Mario Riccio,...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus, Santobono: Morta bambina di 8 anni affetta da leucemia

Ospedale Santobono: I medici sono in attesa di fare il tampone per verificare il sospetto contagio da coronavirus per ora non confermato. I familiari...
Luigi Maria Mormonehttp://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista pubblicista.

Cronaca di Napoli: Carabinieri sequestrano friggitoria/paninoteca a Casandrino (in cui due persone lavoravano “in nero”). Titolare multato di circa 9mila euro.

Nel corso di un servizio di controllo del territorio predisposto per contrastare violazioni a norme in materia di sicurezza sul luogo di lavoro e il “lavoro nero”, i Carabinieri della stazione di Grumo Nevano, coadiuvati nella fase esecutiva da personale della Asl napoli 2, hanno denunciato il titolare 55enne di una friggitoria-paninoteca sul corso Carlo Alberto a Casandrino: all’interno dell’esercizio sono stati trovati due lavoratori a nero.

Sono state inoltre contestate violazioni penali quali la mancata nomina del responsabile del servizio di prevenzione e protezione dai rischi, la mancata redazione ed elaborazione del documento di valutazione dei rischi per i lavoratori, il non aver fornito ai lavoratori una formazione adeguata in materia di salute e sicurezza e non aver preso le misure necessarie affinché i lavoratori fossero salvaguardati dai rischi di natura elettrica connessi all’impiego dei mac­chinari e delle appa­recchiature.

Sono state comminate a carico del titolare (di origini cingalesi) sanzioni amministrative per circa 9000 euro, mentre il locale e le attrezzature sono stati sequestrati.

- Advertisement -

Ultime Notizie

Andrea Sannino con “E’ gioia live” all’Arena Flegrea venerdì 25 settembre

Venerdì 25 Settembre 2020 concerto evento, del cantautore napoletano Andrea Sannino che, con i suoi video, ha superato i 60 milioni di visualizzazioni/YouTube. Dopo lo...

Tiki Taka: stasera la prima puntata con Piero Chiambretti alla conduzione

Tiki Taka: Piero Chiambretti debutta alla condizione del programma calcistico di Italia 1 (la cui prima puntata andrà in onda stasera alle 23.40). Ospiti...

Coronavirus in Campania, i dati del 20 settembre: 243 nuovi positivi

Coronavirus in Campania: il bollettino di ieri 20 settembre dell'unità di Crisi regionale riporta 243 nuovi positivi su 3.405 tamponi effettuati. Notevole incremento di positivi...

Città della Scienza: riapertura da venerdì 25 settembre

Città della Scienza: venerdì 25 settembre ripartono le attività dopo il lockdown e la pausa estiva. Il museo di Città della Scienza riapre le porte...

Meteo Napoli, addio estate: piogge in arrivo da martedì

La prima settimana d'autunno si apre subito con l'arrivo di piogge e temporali anche nel capoluogo campano. Settimana di nubi e piogge la prima dell'autunno...