Carla Fracci compie 80 anni. Il Teatro San Carlo le dedica due serate

677

Carla Fracci compie 80 anni, la signora della danza, ambasciatrice di questa disciplina in tutto il mondo. Il Teatro San Carlo invia gli auguri e annuncia due serate in onore dell’étoile il 26 e il 27 ottobre.

Figlia di un tranviere, Carla Fracci, sin dal 1946 studia alla scuola di ballo del Teatro alla Scala con Vera Volkova ed altri coreografi, diplomandosi nel 1954. Dopo due anni diviene danzatrice solista, quindi prima ballerina nel 1958.

Tra la fine degli anni cinquanta e durante gli anni settanta danza con alcune compagnie straniere, quali il London Festival Ballet, il Sadler’s Wells Royal Ballet, lo Stuttgart Ballet e il Royal Swedish Ballet. Dal 1967 è una ballerina dell’American Ballet Theatre.

La sua notorietà si lega alle interpretazioni di ruoli romantici e drammatici, quali Giselle, La Sylphide, Giulietta, Swanilda, Francesca da Rimini. Ha danzato con vari ballerini, tra i quali Rudolf Nureyev, Vladimir Vasiliev, Henning Kronstam, Mikhail Baryshnikov, Alexander Godunov, Erik Bruhn, Gheorghe Iancu, Giuseppe Picone, Roberto Bolle.

Da allora non si è più fermata la sua notorietà è cresciuta sempre di più nel mondo della danza. Nel 1982, è protagonista di una fiction televisiva: compare infatti nello sceneggiato RAI, diretto da Renato Castellani, Verdi, dove interpreta il ruolo di Giuseppina Strepponi, soprano e seconda moglie del grande compositore.

Alla fine degli anni ottanta dirige il corpo di ballo del Teatro San Carlo di Napoli.

Dal 1996 al 1997 dirige il corpo di ballo dell’Arena di Verona. Dal 1994 è membro dell’Accademia di Belle Arti di Brera, dal 1995 è presidente dell’associazione ambientalista Altritalia Ambiente e nel 2004 viene nominata Ambasciatrice di buona volontà della FAO.

Dal novembre del 2000 al luglio del 2010 dirige il corpo di ballo del Teatro dell’Opera di Roma. Ne segue il repertorio tradizionale e quello firmato da Diaghilev per i Ballets Russes. A quest’attività affianca la riproposta di balletti perduti e nuove creazioni sotto la direzione di Beppe Menegatti.

Il suo sogno, oggi che compie 80 anni, rimane quello di avere una scuola di ballo tutta sua, mentre il rimpianto è quello di non aver ricevuto la direzione del teatro la Scala. “La vita passa e va di fretta” ha dichiarat Carla Fracci, riflettendo su questo compleanno “È vero però che questi 80 me li sento poco: finché si lavora, finché si hanno progetti”.