01-12-20 | 19:32

Carabinieri arrestano sei persone: c’è anche chi bonificava microspie per il clan Puca

Home Cronaca di Napoli Carabinieri arrestano sei persone: c’è anche chi bonificava microspie per il clan...
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus a Caserta, buone notizie: sono in netto aumento i guariti

Coronavirus a Caserta: in aumento il numero di guariti dal Covid 19 (una ventina negli ultimi giorni). Buone notizie sull’emergenza Coronavirus nel Casertano, dove sono...

Ultime Notizie: Bacoli, è polemica sui rifiuti trasferiti in area di sosta

Ultime Notizie Fa discutere a Bacoli la procedura di trasferimento dei rifiuti eseguita in città, in un'area di sosta pubblica. L’attivista Nestore Antonio Sabatano, presidente...
55f753ac4fd0bf9dc9150b50d12da632?s=120&d=mm&r=g
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Cronaca di Napoli: fra le sei persone arrestate dai Carabinieri c’è anche un ex dipendente di una società di intercettazioni che eseguiva bonifiche per esponenti del clan Puca.

Blitz contro il clan Puca. Nella mattinata odierna, in Casalnuovo di Napoli, Melito, Sant’Antimo, Napoli e Tolmezzo (Udine), i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere – emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia – nei confronti di 6 soggetti, di cui 3 già ristretti per altra causa, gravemente indiziati a vario titolo di corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio, corruzione di persona incaricata di un pubblico servizio, danneggiamento di sistemi informatici o telematici di pubblica utilità, favoreggiamento personale, delitti tutti aggravati dal metodo e dalle finalità mafiose.

L’attività investigativa, coordinata dalla D.D.A. partenopea e condotta dal Nucleo Investigativo dal novembre 2019 al settembre 2020, ha consentito, anche con il contributo delle dichiarazioni di collaboratori di giustizia, di raccogliere molteplici elementi di prova per cui risulterebbe che uno degli indagati, dipendente di una ditta fornitrice per la Procura della Repubblica di Napoli di servizi e strumentazioni per attività tecniche di intercettazione, con l’intermediazione di un ex appartenente alle Forze dell’ordine, avrebbe effettuato, dietro corrispettivo di somme di denaro, “bonifiche” (rinvenimento di microspie) presso abitazioni, autovetture ed uffici nella disponibilità di affiliati al clan Puca, operante su Sant’Antimo e comuni limitrofi, aiutando costoro ad eludere le investigazioni sull’associazione a camorristica a cui gli stessi appartengono.

Inoltre, uno degli arrestati avrebbe materialmente danneggiato una telecamera di sorveglianza installata, per fini investigativi, dai Carabinieri nei pressi dell’abitazione di Pasquale Puca, alias o’ minorenn, indiscusso capo dell’omonimo clan. Tra i soggetti colpiti da provvedimento cautelare ci sono quattro esponenti di primo piano della citata consorteria.

 

- Advertisement -

Ultime Notizie

Amici 20: Rudy Zerbi critica il cantante Evandro Ciaccia

Amici 20: a Rudy Zerbi non è piaciuta l’esibizione del cantante Evandro Ciaccia (duramente criticato dal “Prof”). Dure critiche di Rudy Zerbi ai danni di...

Monopattini elettrici a Fuorigrotta e Bagnoli. Come funziona

Monopattini elettrici il servizio in sharing arriva anche ai quartieri di Fuorigrotta e Bagnoli. Vediamo come funziona. Si è svolto presso la Mostra d’Oltremare l’evento...

Covid 19 a San Giorgio a Cremano: buoni ai più bisognosi per acquisti natalizi

Comune di San Giorgio a Cremano: fondo di 175mila euro per gli acquisti natalizi da spendere nei negozi della città vesuviana. Partita l’installazione delle...

Coronavirus in Campania, calano ancora i contagi: 1.113 positivi ed è boom di guariti

Coronavirus in Campania: il bollettino di ieri 30 novembre dell'unità di Crisi regionale riporta 1.113 positivi su 9.241 tamponi effettuati. Sono 1.113 i nuovi positivi...

Fuorigrotta: sequestrate armi e munizioni nascoste in un’auto rubata

Fuorigrotta: Nel baule della vettura, parcheggiata in via Brigata Bologna, i poliziotti hanno rinvenuto, occultati in uno zaino, armi e proiettili. Ieri mattina gli agenti...