Campionato Mondiale di Calcio per Sordi

0
514

Si è svolta questo pomeriggio la partita inaugurale del terzo Campionato Mondiale di Calcio per Sordi, presso lo stadio comunale “Raffaele Guariglia” di Agropoli. Un match accesissimo tra le due compagini sportive di Italia e Germania che si è concluso con il risultato di 2-1.

Alla cerimonia hanno partecipato Eugenio Benevento, assessore allo Sport di Agropoli; Massimo Cariello, sindaco di Eboli; Carmine De Caro, consigliere nazionale Fssi e presidente del Col “World Deaf Football Championship 2016”; Guido Zanecchia, presidente nazionale Fssi; Carmine Mellone, presidente regionale del Cip.

Il fischio d’inizio alle ore 17.30 in punto; ad assistere alla partita tantissimi spettatori. Dopo il primo quarto d’ora durante il quale le squadre si sono studiate reciprocamente, al 35’ del primo tempo è passata in vantaggio l’Italia con Luigi Cigna che ha raddoppiato al 5’ del secondo tempo. Al 90’ del secondo tempo goal della Germania siglato da Benjamin Christ. Comunque un bel risultato per il team azzurro allenato da Luigi Ferrari.

Domani si svolgeranno sette incontri: Turchia – Svezia, ore 10.00, Stadio/1 “Dirceu” Eboli; Russia – Grecia, ore 10.00, Stadio/2 “Dirceu” Eboli; Ucraina – Gran Bretagna, ore 10.00, Stadio “Guariglia” Agropoli; Iraq – Belgio, ore 15.00, Stadio “Guariglia” Agropoli; Arabia Saudita – Argentina, ore 18.00, Stadio/1 “Dirceu” Eboli; Iran – Egitto, ore 18.00, Stadio/2 “Dirceu” Eboli; Giappone – Usa, ore 18.00, Stadio “Guariglia” Agropoli.

C’è molta attesa anche per il debutto delle squadre di calcio femminili; prima partita il prossimo mercoledì 22 giugno alle ore 16.00, sul terreno di gioco dello stadio “Dirceu” di Eboli.
In questa occasione la nostra Nazionale incontrerà la Russia che secondo le previsioni è la favorita
del torneo.

Il Campionato Mondiale di Calcio per Sordi è stato promosso dal Comitato Organizzatore Locale, sotto l’egida della Federazione Sport Sordi Italia, con il supporto della Figc-Lnd, la collaborazione dei Comuni di Agropoli, Capaccio-Paestum ed Eboli, e il patrocinio del Coni e del Cip.