martedì, Maggio 30, 2023

Calcio Napoli, ritiro di Dimaro “cantiere aperto”: grande attesa per Koulibaly

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormone
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Calcio Napoli in ritiro a Dimaro: mentre arrivano i vari nazionali c’è grande attesa per la risoluzione dei grandi nodi (su tutti Koulibaly, oltre a Fabian e al possibile ritorno di Mertens).

Terzo giorno di ritiro a Dimaro per il Calcio Napoli di Luciano Spalletti, che pian piano sta riaccogliendo anche i nazionali. In meno di 24 ore si sono infatti riuniti al gruppo azzurro Lobotka, Di Lorenzo, Rahmani e Politano, con quest’ultimo che, a differenza degli altri 3 (punti fermi per il tecnico toscano), ha recentemente espresso la volontà di cambiare squadra.

Il ritiro è insomma un vero e proprio cantiere aperto, nel quale sono attesi a giorni soprattutto Kalidou Koulibaly e lo stesso presidente Aurelio De Laurentiis. La storia è nota: il club ha offerto a KK un rinnovo quinquennale a 6 milioni netti (con tanto di fascia da capitano e un futuro da dirigente per il senegalese, che sta riflettendo con sullo sfondo club come Chelsea e Barcellona): l’arrivo di ADL a Dimaro potrebbe portare a una soluzione.Calcio Napoli, ritiro di Dimaro “cantiere aperto”: grande attesa per Koulibaly Ma i nodi sono tanti, come quello di Fabian (anche lui calciatore fondamentale ma in scadenza 2023, quindi in bilico tra cessione e permanenza), Ounas e Petagna (cercati da molte squadre di serie A).

C’è poi il capitolo Dries Mertens, ancora senza squadra dopo la scadenza del suo contratto lo scorso 30 giugno. L’uomo del record di gol (148 reti in 9 anni in maglia azzurra) è uno degli svincolati di lusso di questo pazzo calciomercato, in cui i parametri zero di valore abbondano.

Come per Koulibaly, potrebbe essere ancora una volta De Laurentiis a trovare la strada per un clamoroso riavvicinamento con un contratto di 2,5 milioni di euro (per ora rifiutato dal bomber belga, come riferito dal DS Giuntoli in conferenza stampa).

Sul fronte acquisti, dopo gli arrivi del terzino uruguaiano Olivera e dell’ala georgiana Kvaratskhelia (già beniamino dei tifosi arrivati in Trentino), si attendono un portiere da affiancare al confermato Meret (si parla di Sirigu) e di un altro difensore centrale (favorito l‘ex genoano Ostigard).

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie