giovedì, Gennaio 21, 2021

Calcio Napoli, l’obbligo è ripartire da campionato e Champions. Ma con chi?

- Advertisement -

Notizie più lette

Calcio Napoli, l'obbligo è ripartire da campionato e Champions. Ma con chi?
Francesco Monacohttps://www.2anews.it
Francesco Monaco, giornalista. Esperienza dalla carta stampata a internet, radio e tv. Scrittore, il suo primo romanzo: 'Baciami prima di andare'.

La stagione del Calcio Napoli si e’ praticamente chiusa a Firenze. Li’ dove la Juventus, dopo la controversa vittoria di San Siro, si e’ cucita sul petto il settimo scudetto. Ma cosa sara’ di questa squadra il prossimo anno?

- Advertisement -

Cosa restera’… No, non e’ l’intro di una famosa canzone, ma piu’ che altro una domanda. Quella che si fa la maggior parte dei tifosi del Calcio Napoli. Quella che, virtualmente, vogliamo rivolgere al presidente De Laurentiis. Cosa restera’ di questa squadra? Si’ perche’, con il campionato praticamente finito nella due giorni tra le piu’ traumatiche della storia partenopea, magari non subito, ma c’e’ da pensare a cio’ che sara’. In questi anni, la compagine azzurra si e’ imposta come reale alternativa allo strapotere bianconero ed e’ giusto che continui a essere tale. Lo si deve a una piazza che non ha mai mollato.

Ma come ripartire? E, soprattutto, con chi? Tutto ruota intorno a Maurizio Sarri. Inutile nascondersi che la permanenza del tecnico sarebbe il filo conduttore tra questi anni comunque giocati a grandissimi livelli in Italia quanto in Europa e cio’ che sara’. In Italia quanto in Europa. Li’ dove gli azzurri hanno mostrato di poterci stare e a testa alta. Sebbene l’all-in scudetto abbia un po’ offuscato l’ultima campagna al di la’ delle terre italiche.

Sarri, De Laurentiis e quella clausola rescissoria

Calcio Napoli, l'obbligo è ripartire subito. Ma con chi?Sarri, dicevamo. Tutto dipende da lui. E’ vero, ha un contratto fino al 2020, ma esiste quella clausola rescissoria di 8 milioni di euro con cui il tecnico toscano puo’ essere “portato via” da un top club. E continuare a lavorare nell’incertezza non farebbe bene a nessuno. Allora si siedano attorno a un tavolo: lo stesso allenatore, il presidente De Laurentiis, Giuntoli e Chiavelli. Si parlino, discutano, arrivino anche a urlare se necessario. Ma si chiariscano una volta per tutte. Il Calcio Napoli ha bisogno di Sarri, come lo stesso Sarri ha bisogno del Calcio Napoli. Se si fermeranno a riflettere, capiranno come l’accoppiata perfetta difficilmente potra’ essere ripetuta da un altro allenatore o in un altro luogo.

Ovviamente, questo e’ il popolo che ha superato la partenza del piu’ grande giocatore di calcio di sempre. E sapra’ farlo anche con un allenatore. Ma a quel punto e’ molto probabile una smobilitazione di massa dei calciatori. Con Koulibaly, Jorginho e Hysaj attenzionati dalle grandi societa’ europee, ma anche la possibilita’ che Albiol e Callejon vogliano chiudere la carriera alla ricerca di nuovi stimoli. Come fatto da Reina, gia’ in rotta verso Milano. E allora, adesso e’ tempo di chiudere il campionato a testa alta. Di fare questi ultimi 9 punti, poi sara’ il momento dei bilanci e, soprattutto, dei progetti.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie