giovedì, Gennaio 21, 2021

Cronaca di Napoli, baby gang: svolta nelle indagini sulle aggressioni a Ciro e Arturo

- Advertisement -

Notizie più lette

Cronaca di Napoli, baby gang: svolta nelle indagini sulle aggressioni a Ciro e Arturo
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Baby gang: fermati due ragazzini del branco protagonista delle violenze alla Metropolitana del Policlinico, mentre c’è un terzo indagato per l’aggressione ad Arturo.

- Advertisement -

di Luigi Maria Mormone – Importante svolta nelle indagini sulle baby gang. La prima riguarda il branco protagonista domenica sera del  raid contro un ragazzino di 16 anni, il quale si trovava nei pressi della stazione “Policlinico” della Linea 1 della Metropolitana mentre tornava a casa dopo una partita di calcetto. La Polizia di Stato di Napoli ha infatti individuato e denunciato due minori protagonisti dell’aggressione ai danni di Ciro, che rimediò la frattura del setto nasale (con prognosi di 30 giorni). Un primo importante passo dunque per quanto riguarda l’ennesimo episodio di barbarie sul territorio napoletano.Cronaca di Napoli, ancora baby gang: sedicenne aggredito alla metro “Policlinico” La seconda novità riguarda l’aggressione ai danni di Arturo, il 17enne studente del liceo Cuoco, il quale è proprio in questi giorni tornato a scuola dopo circa un mese da quanto gli è accaduto. Secondo quanto riportato da “Il Mattino”, dopo l’arresto del 15enne F.C. e la decisione di iscrivere nel registro degli indagati un suo amico di 17 anni (fermato e rilasciato lo scorso 24 dicembre nel giro di un paio di ore, grazie all’alibi di ferro che lo ha scagionato), la Procura dei minori ha notificato un invito a comparire nei confronti di un terzo minore, indagato per concorso in tentato omicidio. Secondo le ipotesi della Procura, il minorenne era uno dei ragazzini immortalati in un video ricavato dalle telecamere di alcuni negozi in via Foria. Sembra inoltre possibile che la Procura dei minori ipotizzi anche l’accusa di tentata rapina del cellulare di Arturo, una sorte di “movente” economico che potrebbe inasprito ancora di più la furia di violenza contro il ragazzo. Le indagini andranno avanti e si attendono ulteriori sviluppi su queste brutte pagine di cronaca di Napoli, cui i giovani del territorio hanno risposto ieri con una manifestazione all’insegna della legalità.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie