martedì, Agosto 3, 2021

Autostrade: Nino Simeone ipotizza una gestione pubblica per la Tangenziale

- Advertisement -

Notizie più lette

Autostrade: Nino Simeone ipotizza una gestione pubblica per la Tangenziale
Raffaele Francesco D'Antoniohttps://www.2anews.it
Laureato in Culture Digitali e della Comunicazione alla Federico II nel 2017. Nel 2018 si iscrive alla Magistrale di Comunicazione Pubblica, Sociale e Politica.

Autostrade. Il presidente della commissione consiliare Mobilità del Comune di Napoli, Nino Simeone parla di gestione pubblica per la Tangenziale.

Autostrade: Simeone parla di gestione pubblica per la Tangenziale

Ipotesi gestione pubblica per la Tangenziale di Napoli. Lo annuncia il presidente della commissione consiliare Mobilità del Comune di Napoli, Nino Simeone. Tale scelta porterebbe a un risparmio da 90 milioni l’anno.

“La revoca delle concessioni ad Autostrade aprirebbe ad un’ipotesi di gestione pubblica anche per la Tangenziale di Napoli che con i suoi 21 chilometri di tracciato e 14 svincoli consente di collegare le zone ad est con quelle ad ovest di Napoli”

I soldi risparmiati potrebbero essere reinvestiti nella città, suggerisce Simeone.

Autostrade: Simeone parla di gestione pubblica per la Tangenziale

La Tangenziale di Napoli potrebbe passare a una gestione pubblica. La proposta arriva da Nino Simeone, presidente della commissione preposta dal Comune di Napoli. Secondo i numeri forniti, sono circa 270mila i veicoli che quotidianamente transitano in Tangenziale per un incasso medio di 90milioni di euro l’anno.

“Risorse che potrebbero essere risparmiate dai nostri concittadini che da 40 anni pagano un pedaggio ingiusto o quanto meno potrebbero essere reinvestite nella nostra città”.

“Ovviamente, ad una scelta tanto importante del Governo dovrebbe corrispondere, sia da parte della Regione che del Comune di Napoli, un progetto che sia all’altezza, magari elaborato di comune accordo e che garantisca gli stessi standard di sicurezza, un’adeguata manutenzione, ma che soprattutto salvaguardi gli attuali livelli occupazionali. E’ un’occasione che non può essere sprecata “

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie