Trasporti, consegnati due nuovi treni Jazz in Campania per i pendolari

176
Trasporti, consegnati due nuovi treni Jazz in Campania per i pendolari

Dopo la consegna di oggi ne manca solo uno per completare la fornitura dei 24 treni Jazz per il trasporto regionale. Presentati anche i bus che collegheranno la stazione centrale di Napoli con Amalfi e Pompei.

Un solo treno da consegnare, ed entro luglio prossimo la fornitura dei 24 treni Jazz per il trasporto regionale sara’ completata. Questa mattina la consegna dei convogli numero 22 e 23 della flotta acquistata dalla Regione Campania per affidarla a Trenitalia. Treni dotati di servizi per migliorare la qualita’ del trasporto, soprattutto per una platea di lavoratori pendolari. “C’e’ ancora molto da fare – spiega il direttore della Divisione Passeggeri regionale di Trenitalia, Maria Giaconiama ormai la Campania viaggia con una puntualita’ che ha raggiunto il 92 per cento. Stiamo lavorando per un altro contratto a lungo termine per il rinnovo della flotta, ma allo stesso tempo siamo concentrati anche su un altro obiettivo che e’ lo shift modale. Sempre piu’ trasporto pubblico interconnesso e sostenibile anche per l’ambiente”.

Trasporti, consegnati due nuovi treni Jazz in Campania per i pendolariIn parallelo alla consegna dei due Jazz, Trenitalia in Campania attiva anche i collegamenti integrati per le piu’ importanti localita’ turistiche. Sono stati infatti presentati anche i bus che collegheranno la stazione centrale di Napoli con Amalfi e Pompei. Bastera’ un solo biglietto, a tariffe convenienti, per arrivare a Napoli in treno, proseguire con autobus modernissimi verso la Costiera Amalfitana o verso gli scavi archeologici di Pompei. Proprio a Pompei, l’ingresso agli scavi, avra’ una tariffa agevolata per chi decide di spostarsi con treno e pullman.

Le parole del presidente De Luca

“Stiamo lavorando per una riorganizzazione generale della mobilita’ pubblica – sottolinea il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Lucanon solo il trasporto integrato su ferro e su gomma, ma anche un’intesa per promuovere i siti turistici. Una mobilita’ piu’ sostenibile, dunque, e possiamo dire che stiamo lavorando per utilizzare treni elettrificati e non piu’ a gasolio, per una migliore compatibilita’ ambientale”. Nei giorni scorsi e’ stata anche sbloccata, dopo dieci anni, la gara per il revamping dei treni gia’ in uso. Sara’ la Firema, azienda campana, a occuparsi della ristrutturazione profonda dei convogli piu’ vecchi, mentre sono in corso le procedure per la consegna di 9 treni destinati dalla Regione Campania alla metro Nord Est e altri 12 per la metro flegrea.