Napoli, Villa Comunale: cittadini si attivano contro il degrado

502
Comune di Napoli: 100 milioni di euro per progetti di riqualificazione urbana

Villa Comunale: domenica 23 settembre i napoletani faranno rete per ripulirla in un’iniziativa promossa da Sii Turista della tua Città e Premio GreenCare.

Domenica 23 settembre (ore 9) i napoletani si metteranno all’opera per ripulire dal degrado la Villa Comunale. L’iniziativa è stata promossa e organizzata dalle associazioni Sii Turista della tua Città e Premio GreenCare Ets, in collaborazione con l’assessorato al Verde del Comune di Napoli e il Museo e Real Bosco di Capodimonte.

Il programma

Appuntamento alla Casina Pompeiana per l’iscrizione e la consegna di guanti, scope, rastrelli e la divisione in squadre con relativi compiti. Cappellini e grembiuli, offerti da Ferrarelle Spa, sono realizzati con materiali provenienti dal riciclo delle bottiglie in Pet dell’acqua minerale, per sensibilizzare tutti i cittadini sull’importanza sul corretto utilizzo e consumo responsabile degli imballi alimentari.

La rete cittadina partirà alle 9.30 con la raccolta dei rifiuti, poi si procederà con la pulizia delle aiuole e la colazione al sacco. L’area della Villa Comunale interessata dall’intervento di pulizia è compresa dalla Cassa Armonica fino all’ingresso di piazza Vittoria.Napoli, Villa Comunale: cittadini si attivano contro il degrado

Le squadre di volontari

Le squadre di volontari saranno guidate da esperti di giardini storici (rappresentanze dell’Orto Botanico di Napoli, Orto Botanico di Portici, Fondazione Walton – Giardini La Mortella) ed effettueranno la pulizia manuale delle aiuole, mentre Euphorbia Srl eseguirà un’indagine strumentale sulla salute di un platano. Ci saranno anche membri del Real Bosco di Capodimonte, che con la sua squadra di agronomi, giardinieri e stagisti opererà dalla Cassa Armonica fino al cantiere della Metropolitana: le presenze specializzate saranno le uniche a intervenire con decespugliatori e tosaerba.

Le associazioni che aderiscono al progetto

Tantissime le associazioni che parteciperanno a questa grande rete per la Villa Comunale: basti pensare ai ragazzi autistici del Progetto Argo della Fondazione Foqus Quartieri Spagnoli, al Fai Campania con la presidente Maria Rosaria de Divitiis, il Fai Giovani con la presidente Marianna Del Pezzo, i Pollici Verdi e i volontari del Progetto Pangea di Scampia, Gli Incisivi di Ponticelli e i rifugiati politici dell’Associazione Samb e Diop.

Un gruppo di bambini sarà sui prati per la lettura della favola green “La camelia di Carolina”, a cura dell’autrice Cecilia Latella (L’Isola dei Ragazzi). Un’anteprima del libro che sarà donato, in duemila copie, alle scuole aderenti al progetto GreenCare School. Tutti uniti per la pulizia di un bene prezioso di Napoli, la Villa Comunale.