Napoli, La scuola e la città: presentati i risultati della seconda annualità

383
Napoli, La scuola e la città: presentati i risultati della seconda annualità

La scuola e la città: presentati al Maschio Angioino i risultati del progetto promosso da Comune di Napoli e forze dell’ordine per educare i più piccoli al rispetto delle regole.

Venerdì 1 febbraio nella sala dei Baroni al Maschio Angioino si è tenuta la manifestazione conclusiva del progetto La Scuola e la città, realizzato dagli Assessorati alla Sicurezza Urbana e Polizia Locale e alla Scuola e Istruzione insieme alla Prefettura di Napoli e alle Forze dell’ordine cittadine.

L’incontro, coordinato da Morena Pauro (direttrice del Teatro dei Piccoli), è stata l’occasione per i ragazzi delle scuole primarie e secondarie di primo grado di raccontare la propria esperienza e confrontarsi con i propri compagni, e per le Forze dell’ordine di illustrare il proprio lavoro. Hanno partecipato Ludovica Carpino (vice Questore), il gen. Ciro Esposito (Comandante della Polizia Locale), il cap. Luca Mariano (in rappresentanza dell’Arma dei Carabinieri), il cap. Pancrazio Buzzo (in rappresentanza della Guardia di Finanza).Napoli, La scuola e la città: presentati i risultati della seconda annualità Delle 35 scuole che hanno preso parte alle attività sono intervenuti alla manifestazione una rappresentanza di otto istituti scolastici. I ragazzi coinvolti nel progetto hanno appreso le principali regole dello stare in strada imparando quali sono i comportamenti “a rischio” e per i quali si incorre in contravvenzioni, quali sono gli stili di vita da perseguire, anche in merito al vivere in società. In molte scuole si sono organizzati incontri che hanno coinvolto anche le famiglie, le quali hanno potuto confrontarsi con le forze dell’ordine in merito ai più semplici comportamenti da tenere in strada e da impartire ai propri figli. Si è rilevato, infatti, che spesso gli adulti sono i primi a commettere illeciti e infrazioni stradali, sottovalutando che taluni comportamenti possono essere emulati dai più piccoli.

“La Scuola e la Città”, insieme all’ora di educazione civica e altre iniziative, ha lo scopo di stimolare i più piccoli a diventare cittadini consapevoli. Le varie componenti sono già al lavoro per organizzare gli incontri della terza annualità del progetto, che si concluderà a maggio al Teatro dei Piccoli della Mostra d’Oltremare e che sta già destando interesse tra insegnanti e dirigenti scolastici.