Meteo Campania, addio al clima mite: arriva il freddo dalla Russia

627
Meteo Campania, torna l'allerta per il maltempo su tutta la Regione

Meteo Campania, stanno per finire le temperature miti: è infatti in arrivo aria fredda proveniente dalla Russia che porterà maltempo su tutta la nostra Penisola.

Meteo Campania, addio al clima mite: arriva il freddo dalla Russia

Addio alle giornate calde: il Meteo Campania ci informa che stanno arrivando freddo e maltempo. Dalla Russia è in arrivo infatti aria fredda che porterà a un generale abbassamento delle temperature in tutta Italia.

“l’irruzione di aria fredda dalla Russia che da venerdì investirà tutto il Paese. Correnti da Est e Nord-Est soffieranno via via più intensamente causando un crollo delle temperature anche di 12°” annuncia il sito del meteo aeronautica militare. Inoltre i venti freddi “porteranno anche nubi con piogge o locali temporali sulle regioni adriatiche centrali e sul Piemonte occidentale con deboli nevicate sopra i 1200 metri”.

L’ondata di caldo anomalo ha le ore contate, ma è bastata a rendere il 2018 l’anno più caldo degli ultimi due secoli.

Meteo Campania, addio al clima mite: arriva il freddo dalla Russia

Antonio Sanò, il direttore del Meteo.it, avverte che “nel corso del weekend, le temperature continueranno a scendere con valori massimi che al Nord non saliranno oltre i 10° mentre al Centro-Sud non oltre i 15°, ma sarà soprattutto di notte che il freddo si farà sentire; temperature vicine allo zero si registreranno da Torino e Milano fino a Firenze e Roma, forti gelate sopra i 300-400 metri, ma possibili anche a Trieste”.

L’ondata di caldo anomalo per questo periodo ha le ore contate, ma è già entrato nella storia. Infatti il 2018 è diventato l’anno più caldo degli ultimi due secoli, con una temperatura media più alta di 1.77 gradi rispetto ai valori di riferimento del meteo Campania.

Gli effetti dell’eccezionale caldo non si fermano qua. Abbiamo infatti ancora numerosissimi insetti tipicamente estivi ancora in piena attività, come le zanzare, ma non solo. Anche i campi hanno risentito delle temperature, sia per gli insetti nocivi ancora presenti, sia per l’improvviso cambio di clima che ci aspetta che potrebbe trovare le piante non pronte a sopportarlo.