Lo sfogo di Franco Porzio: “Frullone isolato da un mese, vogliamo risposte concrete”

250
Coronavirus, Franco Porzio:

Franco Porzio: l’appello alle Istituzioni da parte del presidente onorario dell’Acquachiara sulla “situazione insostenibile” del Frullone (penalizzato dalla chiusura di via Marco Rocco di Torrepadula e della fermata della metropolitana).

Da tanti anni, Franco Porzio, leggendario campione del Posillipo e simbolo del Settebello campione olimpico a Barcellona ’92, è protagonista al Frullone con l’Acquachiara, piscina ormai conosciutissima dagli sportivi napoletani e non solo.

Da uomo di sport attivo anche da un punto di vista civile, Porzio lancia l’allarme sulla zona del Frullone, quartiere di Napoli Nord fortemente penalizzato dalla chiusura al traffico da oltre un mese di Via Marco Rocco di Torrepadula (colpita lo scorso 21 dicembre da una frana) e dai problemi dopo l’incidente della Linea 1 della Metropolitana (che da ormai tre settimane effettua la tratta Colli Aminei-Garibaldi, con le fermate Piscinola, Chiaiano e, appunto, Frullone, chiuse al pubblico).

Franco Porzio chiede risposte concrete alle Istituzioni: “La fermata della Metropolitana del Frullone è chiusa da 20 giorni! -scrive su Facebook- Via Marco Rocco di Torrepadula, la strada dove risiede la piscina sociale dell’Acquachiara, è chiusa al traffico da oltre un mese. Tutta la zona del Frullone è diventata irraggiungibile per la popolazione, con enormi disagi per i cittadini e gravissimi, incalcolabili danni per gli imprenditori della zona.Lo sfogo di Franco Porzio: “Frullone isolato da un mese, vogliamo risposte concrete” Ci avevano promesso -attacca ancora l’olimpionico del Settebello- che la fermata della Metropolitana sarebbe stata riattivata sabato scorso. Non è stato così. E la situazione è diventata assolutamente insostenibile.

Ogni giorno il sottoscritto passa ore e ore al telefono per rispondere alle decine e decine di telefonate di persone che giustamente chiedono “Quando la situazione potrà tornare alla normalità?“. E’ una domanda che giro a chi di dovere nella speranza -conclude uno degli atleti simbolo della pallanuoto napoletana- di ottenere finalmente risposte concrete!”.

Foto all’interno: pagina Facebook Franco Porzio