Esami di maturità, seconda prova: greco al Classico, matematica a Scientifico

450

Maturità 2018: il secondo “scritto” prevede prove diverse per ogni indirizzo.

Dopo il tema d’Italiano, oggi è la volta della seconda prova scritta per gli oltre 500mila studenti della Maturità 2018 (le prove sono iniziate alle 8.30). Ogni indirizzo scolastico avrà prove diverse: al liceo Classico c’è il greco (scelto un brano dell’Etica Nicomachea di Aristotele), mentre il liceo Scientifico sarà alle prese con la matematica (la prima traccia riguarda il funzionamento di una macchina adoperata nella produzione industriale di mattonelle per pavimenti, mentre la seconda è incentrata su una funzione parametrica). Al liceo Artistico la traccia per l’indirizzo Architettura e Ambiente prevede la progettazione per la costruzione di un edificio richiesto da una casa di moda che vuole integrare gli spazi con zone espositive e di rappresentanza.

Per l’indirizzo Design, ai maturandi viene richiesto di progettare un complemento d’arredo, commissionato a una start up di giovani designer da un noto brand di una catena di ristoranti. Per l’indirizzo pittorico, la traccia è dedicata ai sogni e all’utopia partendo da citazioni di Kennedy e Martin Luther King, da cui il candidato dovrà elaborare un’opera grafico-pittorica.Scuola, esami di maturità: un video contro le “bufale” Skuola.net riferisce che al liceo delle Scienze umane è uscita la traccia: Diritti umani e principi democratici, con riferimenti a un brano di Conrad P. Kottak da “Antropologia culturale” e di Chiosso da “I significati dell’educazione. Teorie pedagogiche e della formazione”. Sempre secondo indiscrezioni di Skuola.net, la prova di Sistemi e Reti per gli Istituti Tecnici Informatici chiede di progettare un sistema di gestione per una società di spedizione pacchi, attiva su tutto il territorio nazionale, per varie tipologie di clienti. Al Tecnico commerciale (opzione tecniche professionali dei servizi commerciali) viene richiesto di costituire una start up, composta da neo diplomati, per la produzione di abbigliamento casual rivolto a target giovanile.

Maturità 2018, ecco cosa si può portare in aula per la seconda prova

Agli studenti del Classico è consentito portare il dizionario di greco; al Linguistico il dizionario, monolingue o bilingue, della lingua straniera oggetto d’esame. Allo Scientifico sono ammesse le calcolatrici scientifiche e grafiche, ma non quelle programmabili. Come ribadito in una recente circolare del MIUR, saranno vietati “cellulari, smartphone, PC e qualsiasi altra apparecchiatura elettronica in grado di accedere alla rete o riprodurre file e immagini“.

Maturità 2018, il voto delle prove scritte

Il punteggio massimo per la seconda prova è 15/15, così come gli altri scritti, mentre la sufficienza si raggiunge con 10/15. In particolare, la prova di Matematica è composta da 2 parti (problemi e quesiti), che valgono ognuna massimo 75 punti: chi ottiene in totale 150 punti, quindi, otterrà i 15/15, mentre per avere la sufficienza bisognerà realizzare dai 75 agli 85 punti.