Esami di maturità, il giorno del tema: Ungaretti e Sciascia fra le 7 tracce

290
Esami di maturità, il giorno del tema: Ungaretti e Sciascia fra le 7 tracce

Maturità 2019: più di mezzo milione di studenti sta svolgendo la prova d’italiano (che vede tra le tracce anche temi su Gino Bartali e Carlo Alberto Dalla Chiesa).

È iniziato alle 8.30 di oggi, mercoledì 19 giugno, l’esame di maturità 2019 per più di mezzo milione di studenti. La prima prova scritta è quella d’italiano. Sono 7 le tracce nei temi della maturità 2019: due per il tema letterario, tre per il tema argomentativo (che sostituisce il saggio breve) e due per il tema d’attualità.

La poesia “Risvegli” tratta dalla raccolta “L’allegria, il porto sepolto” di Giuseppe Ungaretti è una delle tracce, con Il giorno della civetta di Leonardo Sciascia come seconda opzione letteraria.

Per i testi argomentativi ci sono un testo tratto da Tommaso Montanari: “Istruzioni per il futuro. Il patrimonio culturale e la democrazia che verrà”, sul valore del patrimonio culturale; un testo tratto da Steven Sloman – Philip Fernbach, “L’illusione della conoscenza”; un brano tratto dall’introduzione di Corrado Stajano (giornalista e scrittore), con la raccolta di saggi “La cultura italiana del Novecento”.Esami di maturità, il giorno del tema: Ungaretti e Sciascia fra le 7 tracce Per quanto riguarda le tracce di attualità, la prima prende spunto da un testo tratto dal discorso del prefetto Luigi Viana, in occasione delle celebrazioni del trentennale dall’uccisione del Prefetto Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, di Emanuela Setti Carraro e dell’agente Domenico Russo. La seconda invece, su sport e storia, parte dall’articolo del giornalista Cristiano Gatti pubblicato su Il Giornale, che parla della vittoria al Tour de France di Gino Bartali nel 1948, avvenuta in un momento di forte tensione dopo l’attentato a Palmiro Togliatti (leader del Partito Comunista Italiano).

Maturità 2019: gli auguri del ministro Bussetti con una citazione di Seneca

Ci siamo! Noi del Miur Social vogliamo fare un in bocca al lupo a tutti i maturandi che oggi svolgeranno la prima prova scritta”. Lo scrive sui suoi profili social il ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Non sono mancati gli auguri del ministro, Marco Bussetti: “Cari ragazzi, è arrivato il momento. Forza! Sono certo farete del vostro meglio! Buon lavoro a tutti e ricordatevi “La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l’opportunità (Lucio Anneo Seneca).