Il dottor Aldo Bova parla del decreto sull’obbligo dei Vaccini a scuola

1217

Parlando attraverso l’ AgenSir, l’organo d’informazione della CEI sempre aggiornata su Chiesa, Vaticano, diocesi, conferenze episcopali e reti ecclesiali, il dottor Aldo Bova così ha dichiarato a proposito del decreto sull’obbligo per i Vaccini a scuola.

aldo bovaEsprimiamo grande soddisfazione– ha detto Bova, presidente nazionale del Forum sociosanitario di ispirazione cristiana- per il decreto emanato ieri dal governo per l’obbligatorietà delle vaccinazioni da 0 a 16 anni. Un plauso al ministro Beatrice Lorenzin, che si è adoperata moltissimo per la definizione e la concretizzazione di questo decreto che definisce l’unicità sul territorio dell’obbligo vaccinale”. “L’Italia, per una condizione di diffusione di disinformazione dovuta a fake news e temerarie campagne no vax – ha proseguito Bova -, si è posta in una pericolosa condizione di salute per la diffusione elevata di rischio di infezioni. Con la decisione presa si rende giustizia alla sicurezza della comunità italiana nell’ambito del rischio infettivo”. Va considerato, – ha fatto notare ancora il presidente del Forum sociosanitario, – che nell’ambito della popolazione infantile ci sono soggetti immunodepressi o, comunque, con condizioni che non consentono le vaccinazioni. Questi soggetti possono essere tutelati solo se la popolazione che li circonda è nella sua grande parte vaccinata. Con il decreto di ieri si andrà verso la creazione di tali condizioni”. Secondo Bova, “bisogna lavorare molto in termini di opinione pubblica, affinché si acquisisca largamente coscienza della bontà del fatto che la grandissima parte della popolazione sia vaccinata”. E, ha aggiunto, “devono lavorare in tal senso i massmedia, le agenzie educative, i medici di famiglia e tutte le strutture che possono fare opinione. È un’opera doverosa e meritoria per ottenere il miglioramento delle condizioni di salute del nostro popolo, riducendo i gravi rischi”. “Noi, con le nostre associazioni- ha,concluso il presidente del Forum sociosanitario di ispirazione cristiana – agiremo con gioia in tal senso