Comune di Napoli, nuovo piano di illuminazione: ci saranno 11mila lampade

837
Comune di Napoli, nuovo piano di illuminazione: ci saranno 11mila lampade

Comune di Napoli: il nuovo piano di illuminazione porterà all’installazione di 11mila lampade led in tutta la città partenopea.

Presso la sala Giunta di Palazzo San Giacomo, è stato illustrato lo stato di avanzamento dei lavori per l’attuazione del Piano per l’Efficienza Energetica del Comune di Napoli e gli obiettivi che si intendono raggiungere in futuro. Alla presenza del sindaco Luigi de Magistris, dell’assessore alla pubblica illuminazione, Ciro Borriello, e del Direttore operativo Citelum S.A., Pasquale Citro, è stata presentata la mappa della città con l’indicazione delle strade sulle quali sono già stati effettuati gli interventi previsti dall’appalto e di quelle sulle quali sono previsti i prossimi.Comune di Napoli, nuovo piano di illuminazione: ci saranno 11mila lampade Come riporta “Il Mattino”, il progetto prevede complessivamente la sostituzione di 60mila punti luce con 11mila apparecchi a Led, di 20mila sostegni vetusti, l’adeguamento di 65 cabine elettriche, l’implementazione con tecnologie smart city delle 5 gallerie cittadine, la sostituzione di 11 orologi stradali e di 2 impianti fotovoltaici. Con un risparmio energetico rispetto a oggi del 77% e l’obiettivo, quindi, di ridurre drasticamente la spesa per l’illuminazione e anche l’inquinamento (dovuto a emissioni di CO2). Palazzo San Giacomo ha investito 65 milioni per rifare la rete e i punti luci e circa 50 per il servizio affidandosi a Citelum.Comune di Napoli, nuovo piano di illuminazione: ci saranno 11mila lampadeLe nuove tecnologie ci consentiranno un risparmio notevole – sottolinea il sindaco de Magistris – per raggiungere l’obiettivo di una città sempre più smart ma anche più sicura. Nei tanti comitati per l’ordine e la sicurezza pubblica mi viene chiesto costantemente di adeguare l’illuminazione di alcune zone. E grazie a questo piano abbiamo potuto portare l’illuminazione dove prima non c’era”. Importante sottolineare dunque come anche in alcune zone periferiche di Napoli che non avevano un sistema di illuminazione pubblica (come corso Secondigliano e parte dell’Asse mediano fino a Scampia) saranno effettuati interventi in tal senso.

Attualmente sono stati completati lavori per circa 8,5 milioni di euro al Centro Storico, Poggioreale, Rione Alto, Pianura, Chiaiano e Vomero. I lavori programmati per altri 6,5 milioni interesseranno tra l’altro Secondigliano, Miano e Posillipo, mentre sono previsti altri interventi per 13 milioni, per una contrazione dei costi di bilancio di circa 77 milioni (come sottolineato dall’assessore Ciro Borriello).