Comune di Napoli, Corte dei Conti sospende blocco della spesa

729
Comune di Napoli, Corte dei Conti sospende blocco della spesa

Corte dei Conti: sospeso il blocco della spesa per il Comune di Napoli (la delibera era stata disposta nello scorso settembre).

Buone notizie per il Comune di Napoli dalla Corte dei Conti, che ha sospeso il blocco della spesa per Palazzo San Giacomo (in vigore dallo scorso mese di settembre). I giudici delle sezioni riunite hanno infatti disposto la sospensione dell’efficacia della delibera con la quale la sezione regionale della Campania aveva dichiarato in squilibrio il bilancio 2018-2020 del Comune di Napoli, ordinando inoltre il blocco della spesa.

Positivo dunque l’esito del ricorso presentato dal Comune, rappresentato davanti ai magistrati contabili dal capo dell’avvocatura Fabio Maria Ferrari. La delibera contestava a Palazzo San Giacomo l’errato riassorbimento del Fal (Fondo di anticipazione di liquidità) entro il Fondo crediti di dubbia esigibilità, la conseguente errata quantificazione dell’extra deficit da ripianare negli esercizi successivi e il mancato accantonamento di risorse a fronte dei piani di dismissione dei beni patrimoniali.Comune di Napoli, Corte dei Conti sospende blocco della spesa L’udienza è stata presieduta ieri dal presidente Mario Pischedda ed erano presenti, in rappresentanza del Comune, l’avvocato Ferrari, il capo di Gabinetto Attilio Auricchio e il vicesindaco di Napoli Enrico Panini. La decisione è arrivata dopo oltre 5 ore di camera di consiglio.

Sospensione blocco della spesa, vicesindaco Panini: “Molto soddisfatti, avanti con quanto ci siamo ripromessi”

Dopo due mesi, Palazzo San Giacomo può quindi tornare a “respirare”, non avendo più la spada di Damocle del blocco della spesa e potendo adesso affrontare questioni importanti: assunzioni, lavoratori socialmente utili, premi di produttività e ticket mensa.

Grande soddisfazione da parte del sindaco Luigi de Magistris e dell’assessore al Bilancio, nonché vicesindaco, Enrico Panini: “Siamo molto soddisfatti -ha dichiarato Panini a “Il Mattino”- ma andiamo avanti con ciò che ci eravamo ripromessi. Faremo ugualmente il nuovo piano di rientro e la rimodulazione del bilancio 2018-2019, questo ci consentirà da un lato di rispondere all’unico problema rimasto ancora aperto che è l’extra deficit.Comune di Napoli, Corte dei Conti sospende blocco della spesa Ma soprattutto, grazie ad una grande operazione sulle entrate nel 2018 e nel 2019, di avere più risorse per migliorare i servizi ai cittadini. Con la sospensione del blocco della spesa, non siamo più costretti a limitarci alle spese obbligatorie, ma ci sarà autonomia di spesa. Sulle assunzioni attendiamo lo sblocco della commissione interministeriale, ma il blocco della spesa era la conditio sine qua non. Siamo fiduciosi, perché con la legge di bilancio 2019 cadrà anche la sanzione di 85 milioni, per il Cr8”.