28-11-20 | 04:01

Asl di Benevento, 700 visite cancellate: i pazienti lo scoprono sul posto

Home Cronaca di Benevento Asl di Benevento, 700 visite cancellate: i pazienti lo scoprono sul posto
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus a Caserta, buone notizie: sono in netto aumento i guariti

Coronavirus a Caserta: in aumento il numero di guariti dal Covid 19 (una ventina negli ultimi giorni). Buone notizie sull’emergenza Coronavirus nel Casertano, dove sono...

Ultime Notizie: Bacoli, è polemica sui rifiuti trasferiti in area di sosta

Ultime Notizie Fa discutere a Bacoli la procedura di trasferimento dei rifiuti eseguita in città, in un'area di sosta pubblica. L’attivista Nestore Antonio Sabatano, presidente...
55f753ac4fd0bf9dc9150b50d12da632?s=120&d=mm&r=g
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Asl di Benevento: proteste dei cittadini davanti alla struttura di via XXIV Maggio a causa della cancellazione di circa 700 visite ambulatoriali nel mese di giugno.

Proteste dei cittadini davanti alla sede dell’Asl di Benevento in via XXIV Maggio. Come riporta “Il Mattino”, i pazienti protestano a causa dell’annullamento delle prenotazioni per circa 700 visite ambulatoriali effettuate al Cup prima dell’emergenza Covid 19. Le segnalazioni degli utenti, in fila da alcuni giorni davanti alle sedi degli ambulatori, raccontano di visite prenotate prima dell’emergenza, rimandate alla riapertura e mai effettuate perché, negli ultimi giorni, il personale addetto al servizio, impossibilitato ad avvisare gli utenti, è costretto a mandare via i pazienti che avevano fissato le visite da sei mesi e ad accettare le prenotazioni fatte il giorno prima per un totale complessivo di un centinaio di visite giornaliere.

In un comunicato stampa di inizio maggio, l’Asl aveva annunciato la riapertura degli ambulatori per le visite contrassegnate dalle sigle U (urgenti da erogare in 72 ore) e B (brevi da erogare in 10 giorni), mantenendo quelle pagate e fatturate e annullando le altre. In pratica, il Ced (centro elaborazione dati), ha cancellato quasi la metà delle visite programmate sei mesi fa e sta procedendo con le prenotazioni ex novo, senza avvertire gli utenti che stanno andando davanti alle sedi degli ambulatori convinti di potervi accedere.

Ci sono persone che hanno prenotato a gennaio, sono state rimandate a marzo, hanno già pagato il ticket ma sono state comunque cancellate dalle agende perché non hanno fatto la fatturazione che avrebbe consentito di effettuare la visita in via prioritaria. Contestualmente, la sede distrettuale di via XXIV Maggio, per quanto riferito dai pazienti, avrebbe riaperto l’accesso anche alle visite programmabili, con sensibile aumento dell’affluenza:

Sicuramente il problema c’è– dice il direttore generale Gennaro Volpe- e le lamentele sono fondate ma siamo in una fase di riorganizzazione dei servizi dopo la pandemia. Invitiamo l’utenza alla pazienza in quanto le nostre azioni sono volte alla tutela dell’interesse degli assistiti. Mettendo in atto le operazioni di sanificazione per ogni paziente, riusciamo a fare due visite all’ora invece di quattro e quindi perdiamo il 50% delle prestazioni. Inoltre, dobbiamo privilegiare le urgenze ma credo che, per fine mese, riusciremo a risolvere il problema”.

- Advertisement -

Ultime Notizie

Stasera in tv, sabato 28 novembre: “Seven” su Iris

Ecco la guida dei film in onda sui principali canali in prima serata sabato 28 novembre. Scopri cosa sarà trasmesso in anticipo stasera in...

Un Posto al Sole trame: Niko prenderà le pillole di Leonardo?

Un Posto al Sole trame. La parabola discendente di Niko continua, il ragazzo arriverà a provare le pillole offerte da Leonardo? Arrivano le ultime anticipazioni...

Teatro San Carlo, la ‘Cavalleria Rusticana’ debutta sul web

Il Teatro San Carlo inaugura la Stagione sul web con Cavalleria Rusticana espressamente concepita per Facebook. Elina Garanča e Jonas Kaufmann per la prima...

Geotermia, ‘Geogrid’ il progetto Made in Campania sarà sperimentato a Dubai

Davide Capuano, R&D Specialist di Graded: Il progetto ha suscitato molto interesse durante la presentazione alla Fiera WETEX nell’Ottobre del 2019 e sarà...

Mariano Rigillo: Occorre far parlare soprattutto gli attori e i lavoratori

Mariano Rigillo, attore, regista e direttore della Scuola del Teatro Stabile di Napoli, esprime il suo avvilimento per le restrizioni prescritte ai teatri. Il tragico stop...