04-12-20 | 03:31

Arriva Ammen il primo film italiano post Covid firmato da Ciro Villano

Home Cinema Arriva Ammen il primo film italiano post Covid firmato da Ciro Villano
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus a Caserta, buone notizie: sono in netto aumento i guariti

Coronavirus a Caserta: in aumento il numero di guariti dal Covid 19 (una ventina negli ultimi giorni). Buone notizie sull’emergenza Coronavirus nel Casertano, dove sono...

Ultime Notizie: Bacoli, è polemica sui rifiuti trasferiti in area di sosta

Ultime Notizie Fa discutere a Bacoli la procedura di trasferimento dei rifiuti eseguita in città, in un'area di sosta pubblica. L’attivista Nestore Antonio Sabatano, presidente...
61bdb9b38b8c55a173cb8e998b472383?s=120&d=mm&r=g
Giuseppe Giorgio
Caporedattore, giornalista professionista, cura la pagina degli spettacoli e di enogastronomia

“Ammen”, il nuovo lavoro diretto da Ciro Villano, in distribuzione dal 2 luglio, presenta un’accattivante storia che si divide tra la commedia e la tragedia.

Primo film italiano a giungere nelle sale cinematografiche dopo lo stop firmato Covid 19, “Ammen”, il nuovo lavoro diretto da Ciro Villano, in distribuzione dal 2 luglio, presenta un’accattivante storia che si divide tra la commedia e la tragedia, così come tra la bellezza rurale di Montecalvo Irpino e la poliedricità di una Napoli senza tempo.Arriva Ammen il primo film italiano post Covid firmato da Ciro Villano

Con un interessante cast formato da due attori come Davide Marotta e Maurizio Mattioli e ancora da, Elisabetta Gregoraci, Tommaso Bianco, Gianni Parisi, Simone Schettino e Ivan Boragine, più lo stesso Villano (regista e sceneggiatore) presente nel film con un cameo alla Hitchcock, “Ammen”, prodotto dalla “Green Film”, si dipana intorno alle vicissitudini di un prete che, alle prese con i postumi di un incidente automobilistico, perde il senno e coinvolge tutto il paese con le sue follie.

Sulle belle musiche composte da Sal Da Vinci, a fare da dirompente attrazione per il pubblico sono soprattutto gli equivoci pronti ad intrecciarsi con le riflessioni sull’ambiente e sui tanti paradisi terrestri del Sud, come l’Irpinia e il Cilento, che rischiano di diventare discariche o ricettacolo di malaffari.

«Avevo bisogno di un paese piccolo, tranquillo e carino dove si vive ancora bene e dove c’è il pericolo però che l’ambiente salubre, le campagne e le montagne possano essere date in pasto a chi le gestisce male e diventare depositi di rifiuti o altro – ha detto Ciro Villano dopo avere trasformato Montecalvo in un set cinematografico – che se ne dica dei piccoli paesi abbiamo avuto, tra l’altro, un’ospitalità eccezionale e una grandissima disponibilità da parte degli abitanti. Siamo davvero felici di questo. Girare nei piccoli centri, ti permette di girare tanto e bene. Giravamo la media di quattro minuti al giorno che è tantissimo per un film. L’intero lavoro è stato girato per tre quarti a Montecalvo e un quarto a Napoli».

Nota per aver offerto le origini a registi come Ettore Scola e Sergio Leone, l’Irpinia, si dimostra ancora una volta, uno spazio ideale e straordinario per i professionisti del cinema. Napoletano, classe 1973, Ciro Villano.

a parte la sua intesa attività teatrale, si è sempre legato al mondo del cinema partecipando a numerosi film tra cui quelli con Eduardo Tartaglia e Ciro Ceruti. Intensa anche la sua attività di autore e sceneggiatore. Pronto per il debutto prima del Coronavirus già dallo scorso 2 aprile, “Ammen”, rappresenta così il primo segnale di ripresa cinematografica nazionale.

Un compito, quindi, doppiamente importante, attende gli artefici del film, pronti anche a trasformare il loro lavoro in un omaggio a una terra magnifica, dove la bellezza si sposa alla buona cucina, e in un inno cinematografico per un luogo incastonato nel verde, da difendere e tutelare.

- Advertisement -

Ultime Notizie

Uomini e Donne, la scelta di Davide Donadei è Beatrice?

Uomini e Donne, news. Davide Donadei si commuove in esterna con Beatrice: è vicino alla scelta? A breve vedremo i coriandoli colorare lo studio...

Il Segreto trame dal 6 all’11 dicembre: Rapito Don Filiberto

Il Segreto, anticipazioni dal 6 all'11 dicembre. Don Filiberto, in procinto di assalire Mauricio, viene fermato e rapito. Arrivano le ultime anticipazioni della trama delle...

Solo un pareggio per il Calcio Napoli in Olanda contro l’AZ: qualificazione rimandata

Finisce 1-1: al vantaggio di Mertens nel primo tempo risponde Martins Indi nella ripresa. Ospina para un rigore Partita fondamentale per il cammino del Calcio...

La Reggia di Portici 1° in classifica tra i luoghi del cuore Fai in Campania

Fino al 15 dicembre sarà ancora possibile partecipare alla votazione per il proprio luogo del cuore: ad oggi l’edizione numero dieci dei “Luoghi del...

Il maltempo non dà tregua, nuova allerta meteo in Campania

Il maltempo continua a imperversare da Nord a Sud in Italia: per la giornata di domani previsto un nuovo avviso di allerta meteo in...