Apple Napoli: pubblicato il bando per 200 studenti, “and the best is yet to come”

0
632

Grande entusiasmo quello espresso dal professore Giorgio Ventre, delegato del rettore Manfredi alla costruzione del progetto con Apple e Direttore (Director) Laboratorio Nazionale ITEM presso CINI Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica, che in un post sulla sua pagina facebook commenta la pubblicazione del bando sul sito dell’Università ’Federico II’ di Napoli. Duecento saranno gli studenti che potranno partecipare all’Ios Developer Academy, per l’anno accademico 2016-17. Il bando – si legge nel testo – è previsto dal contratto di Cooperazione Scientifica e Tecnologica stipulato tra questa Università ed Apple, per l’istituzione dell’ iOS Developer Academy, per la formazione nello sviluppo di nuove applicazioni e servizi digitali, con l’obiettivo – tra l’altro – di fornire agli studenti ammessi alla iOS Developer Academy le competenze necessarie a diventare “developer” di app innovative, ossia dei professionisti in grado di progettare, implementare e commercializzare servizi innovativi sulle piattaforme tecnologiche Apple. Possono partecipare alla selezione di cui al precedente art. 1 del presente avviso i cittadini italiani, i cittadini comunitari ovunque soggiornanti, i cittadini non comunitari che siano nati dal 01.01.1986 in poi ed in possesso del diploma di scuola secondaria di secondo grado o titolo equipollente qualora non conseguito in Italia. I ragazzi avranno tempo fino al 1 agosto per inviare la domanda di partecipazione (esclusivamente on line. La prova per l’ammissione si svilupperà in due fasi: un test di valutazione selettivo delle competenze digitali e di programmazione ed un colloquio motivazionale. Il punteggio massimo acquisibile nelle prove sarà 100 punti su 100, così ripartiti: 60 punti massimo per il test di valutazione e 40 punti massimo per il colloquio motivazionale. Gli studenti che avranno superato i test, saranno divisi in due gruppi: i primi 100 seguiranno i 9 mesi di corso da ottobre a giugno. Gli altri 100 da gennaio a settembre. Alcuni seguiranno le attività in italiano e inglese, gli altri solo in inglese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here