“Antiche cave 110 e lode”, tutto il sapore dell’antico e del buono

632

Con un accogliente gazebo a fronte strada che fa da alternativa all’immersione nel tipico tufo delle sale interne, “Le Antiche Cave- 110 e lode”, ovvero la trattoria, pizzeria fondata nel 2011 da Salvatore Staiano,  porta subito alla mente le antiche memorie della Napoli del Cerriglio. Situato in Vico delle Pigne, a pochi passi dalla centralissima piazza Cavour e dal Museo Nazionale, il locale di Salvatore, con i suoi ambienti tipici della città sotterranea, riesce ad unire il gusto per la tradizione con quello di pizze e piatti più vicini al popolo che alle tematiche delle moderne esaltazioni. Grazie alle sue pizze speciali, che partendo dalle classiche margherita e marinara, lasciano la possibilità di inoltrarsi verso quelle con zucca provola e scaglie di formaggio, oppure con cicoli, ricotta e provola od ancora con pesto e salame piccante, il maestro Staiano accontenta i palati più esigenti così come quelli di coloro che  intendono semplicemente gustare una pizza semplice e rispettosa delle antiche regole. Associando alle sua pizze dal morbido impasto e dalla buona indratazione, una serie di piatti tipici preparati dall’inseparabile moglie e compagna di lavoro, Rosaria Florio, il bravo Salvatore, tra il forno  a legna ed i fornelli della sua cucina a vista, ha trovato il giusto equilibrio per un successo fatto di sapori e qualità. Propenso alla ricerca e vincitore di numerosi premi e riconoscimenti, nonchè vicino all’organizzaione di tanti corsi professionali per pizzaioli, Salvatore Staiano, con umiltà e bravura ha sicuramente intrapreso una strada da “110 e lode”. Tra buonissime fritturine fatte in casa, una pasta e patate con la provola, un risotto alla pescatore ed una delle tante pizze del saporoso repertorio ( da non dimenticare la fritta) nel ristorante e pizzeria di Staiano, con 80 coperti a disposizione, tutto è su misura per un momento di serenità diviso tra il gusto ed il piacere. Con delle buone birre artigianali e dell’ottimo Piedirosso, alle “Antiche Cave- 110 e lode”, concludendo  il pranzo o la cena con dei  delicati dolci ed un caffè, tutto ha il sapore dell’antico e del buono.