domenica, Ottobre 17, 2021

Anm, 300 dipendenti senza Green Pass: rischio caos dal 15 ottobre

- Advertisement -

Notizie più lette

Francesco Monacohttps://www.2anews.it
Francesco Monaco, giornalista. Esperienza dalla carta stampata a internet, radio e tv. Scrittore, il suo primo romanzo: 'Baciami prima di andare'.

Anm a rischio caos dei turni a partire da venerdì 15 ottobre quando scatterà l’obbligo di Green Pass per tutti i lavoratori del pubblico e del privato.

E’ a rischio caos il trasporto pubblico a Napoli venerdì 15 ottobre, quando andrà in vigore l’obbligo di Green Pass per tutti i lavoratori del pubblico e del privato. Come riporta un articolo di Fanpage, infatti, ci sono circa 300 dipendenti dell’Anm senza la certificazione, in quanto non vaccinati. A segnalarlo è l’Asl Napoli 1 Centro.

A quanto si apprende, gli autisti e i macchinisti e gli altri dipendenti dell’Anm hanno tempo fino a domani per effettuare la comunicazione sul green pass, perché i turni di servizio vengono organizzati 48 ore prima. In caso contrario si rischia di trovarsi con molti turni di bus, Linea 1 e funicolari scoperti.

Oggi è previsto un incontro con Anm del sindacato di Base Usb che ha aperto una procedura di raffreddamento sul green pass. Secondo il sindacato, infatti, l’azienda non avrebbe comunicato le modalità per effettuare i controlli sui green pass tra i lavoratori.

“Il dipendente – aggiungono da Anm – che non dovesse avere il green pass in tempo per il turno di servizio sarà sospeso, con congelamento anche dello stipendio, fino al giorno nel quale avrà fatto la vaccinazione o il tampone. Visto che i turni in Anm vengono organizzati ogni 48 ore, i dipendenti avranno tempo fino a domani, mercoledì 13 ottobre, per comunicare se sono in regola col green pass. Dopo la prima dose della vaccinazione, poi, non si può tornare subito in servizio, perché occorrono 5-6 giorni per aggiornare l’App”.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie