Ambiente e decoro urbano: Napoli ha bisogno di interventi continui

0
849
decoro urbano ambientale

Sono trascorsi solo pochi mesi dall’intervento che l’Assessorato alla Qualità della Vita e alle Pari Opportunità ha messo in atto per il ripristino del decoro urbano del raccordo che collega Via Pigna a Pianura, attraversando il quartiere di Soccavo. Sterpaglia, cartacce e immondizia si sono accumulati nuovamente ai bordi della strada, che versa in condizioni di abbandono, pur essendo un’importante arteria di collegamento dei quartieri periferici con il Vomero.

di Maria Sordino – Ad ottobre, grazie agli uomini e ai mezzi dell’Asia, che avevano consentito la rimozione di erbacce e immondizia, era stato garantito il recupero del decoro sul raccordo che collega Via Pigna a Pianura (2ANews.it del 10 ottobre 2016).

Nonostante gli interventi messi in atto, nuovamente i bordi delle carreggiate sono invase dai rifiuti. Da tempo seguiamo le attività di questo Assessorato che, con infaticabile costanza e senza grandi risorse, sta lavorando per il decoro urbano di Napoli.

decoro urbano ambientale“Fuori ogni colore politico, dentro ogni priorità” è il loro slogan, ma è anche il cuore delle attività che stanno portando avanti.

Una frase che fa il paio con un’altra ma, soprattutto, che interpreta perfettamente il pensiero di ogni napoletano che ama la sua città: “Ai cassonetti e alle auto noi preferiamo il verde!” In una città difficile come Napoli sono azioni di cui parlare e, soprattutto, sono esempi da seguire.

decoro urbano ambientaleUltimo, ma non ultimo il progetto di rilancio del pontile di Bagnoli che, insieme al molo San Vincenzo, rappresenta l’abbraccio della città al suo mare. Una volta migliorata la fruibilità del pontile e allargati gli orari di apertura al pubblico, potrà rappresentare un’opportunità di rinascita per Bagnoli.

Eppure non basta. Le azioni finora messe in atto devono funzionare da attivatori, affinché ciascun cittadino dia il proprio contributo, con senso di responsabilità, al mantenimento delle aree recuperate. È necessario, allo stesso tempo, che le istituzioni facciano un passo in più: per una città che vuole riemergere è fondamentale non solo dare continuità alle azioni intraprese, allargando gli interventi anche in altre zone della città e della periferia, ma è strategico fare in modo che i risultati ottenuti possano essere preservati, con la pianificazione di interventi periodici di recupero e ripristino.

Altrimenti ogni sforzo sarà vanificato.

decoro urbano ambientale

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here