venerdì, Settembre 24, 2021

All’Anfiteatro Ghirelli di Salerno in scena “Rigoletto”. Sul podio Daniel Oren

- Advertisement -

Notizie più lette

All'Anfiteatro Ghirelli di Salerno in scena "Rigoletto". Sul podio Daniel Oren
Carlo Farinahttps://www.2anews.it
Carlo Farina - cura la pagina della cultura, arte con particolare attenzione agli eventi del Teatro San Carlo, laureato in Beni culturali, giornalista.

Continua con grande successo la Stagione Lirica del Teatro Giuseppe Verdi di Salerno che, da mercoledì 15 settembre, metterà in scena “Rigoletto” dal celebre trittico popolare di Giuseppe Verdi. Sul podio Daniel Oren. 

Continua senza sosta e con grande successo la fortunata stagione lirica del Teatro Municipale Giuseppe Verdi di Salerno, da sempre sostenuta dalla Regione Campania che, nell’incantevole scenario

dell’Anfiteatro Ghirelli ubicato nel Parco Urbano dell’Irno a Salerno, andrà in scena, da mercoledì 15 settembre alle ore 20.00 “Rigoletto” di Giuseppe Verdi, affidato alla direzione del maestro Daniel Oren.All'Anfiteatro Ghirelli di Salerno in scena "Rigoletto". Sul podio Daniel Oren

Il bizzarro, eclettico e autorevole direttore israeliano, con la sua preziosa presenza al “Verdi” di Salerno, ha portato questo magnifico teatro a livelli altissimi e di grande spessore artistico e culturale, che non ha nulla da invidiare al Teatro San Carlo di Napoli; oggi Oren, insieme a Muti, è senza dubbio uno dei più autorevoli direttori d’orchestra che conosce meglio di tutti la musica di Verdi, e ne ha assimilato profondamente il significato, armonico, melodico e storico, ed ogni sua direzione è un esempio eccellente di tecnica direttoriale, unica nel suo genere.

Celebre per la sua meticolosità nell’amalgamare l’orchestra in certi particolari passaggi che esige perfetti, puliti e convincenti, sempre. Il suo rapporto con i cantanti, con il coro e con gli orchestrali è limpido, cordiale e di stretta collaborazione con gli stessi, dai quali pretende il massimo, per offrire al pubblico interpretazioni di altissimo livello, confezionando uno spettacolo sempre all’altezza del suo nome.

Dopo il successo degli spettacoli precedenti, con applauditissime e convincenti recite di Tosca e del dittico verista Cavalleria/Pagliacci, il Verdi di Salerno quindi presenta un’altra opera della grande tradizione del melodramma italiano.

Amori e beffe, intrighi ed eroismi, potere e prepotenze convivono insieme in uno dei capolavori del Maestro di Busseto, che si volle ispirare al romanzo del grande e Accademico di Francia Victor Hugo, ” Il re si diverte” (in francese Le roi s’amuse) un dramma in versi di cinque atti, che fu censurata e bandita dalle scene teatrali dell’epoca.

La celebre aria “La donna è mobile” rappresenta una delle pagine più conosciute ed amate dal pubblico e dalla critica, ma anche la struggente e celeberrima “Caro nome” delle sfortunata figlia di Rigoletto, Gilda, fino a “Corigiani, vil razza dannata”, “la donna è mobile” e infine il celebre quartetto di voci “Bella figlia dell’amore”. 

Siamo commossi – dichiara il maestro Daniel Oren – dall’affetto che circonda questi spettacoli al Ghirelli. Giovanissimi, famiglie, appassionati trattengono il respiro per godersi uno spettacolo affascinante sotto le stelle. Siamo felici che il nostro lavoro stia regalando emozioni e contribuisca al ritorno alla normalità”.

“Gli spettacoli del Teatro Municipale Giuseppe Verdi di Salerno –  afferma il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca– sono uno dei fiori all’occhiello della ricchissima programmazione estiva sostenuta dalla Regione Campania. Abbiamo investito sull’arte e sulla cultura per favorire la ripresa del comparto spettacolo ed eventi, valorizzando location di straordinaria importanza storica ed artistica”.

“L’Anfiteatro Ghirelli – aggiunge il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli – è uno straordinario esempio di trasformazione urbana. Una fornace abbandonata è diventa un magnifico luogo per spettacoli ed eventi. Un grande successo che si aggiunge a quelli dell’Arena del Mare, della nuova Arena Mercatello, del Salerno Letteratura Festival, della Rassegna dei Barbuti. Una grande estate d’arte e cultura a Salerno”.

“Ci muove la passione – esclama il Segretario Artistico Antonio Marzullo- ed ogni volta offriamo al nostro pubblico spettacoli al top. Grandi interpreti, grandi musicisti, grandi coristi e grandi addetti ai lavori. Al Teatro Municipale Giuseppe Verdi si lavora solo con il meglio e per il meglio. Ed i risultati artistici e di popolarità sono sotto gli occhi di tutti”.

Programma

  • Mercoledì 15 settembre ore 20.00
  • Venerdì 17 settembre ore 20.00
  • Domenica 19 settembre ore 20.00

RIGOLETTO

Musica di Giuseppe Verdi

Direttore d’Orchestra, Daniel Oren

Regia, Pier Francesco Maestrini

Maestro del Coro, Armando Tasso

Scene e costumi, Alfredo Troisi 

Il duca di Mantova, Valentyn Dytiuk

Rigoletto, Franco Vassallo (15, 19 settembre)/ Mario Cassi (17 )

Gilda, Hasmik Torosyan

Sparafucile, Carlo Striuli

Maddalena, Martina Belli

Giovanna, Victoria Shereshevskaya

Il conte di Monterone, Italo Proferisce

Marullo, Angelo Nardinocchi

Matteo Borsa, Enzo Peroni

Contessa di Ceprano, Miriam Artiaco

Il conte di Ceprano, Maurizio Bove

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie