venerdì, Agosto 12, 2022

A Licola scatta il divieto di balneazione. Attesi nuovi prelievi dall’Arpac

- Advertisement -

Notizie più lette

Redazione
Redazionehttp://www.2anews.it
2Anews è un magazine online di informazione Alternativa e Autonoma, di promozione sociale attivo sull’intero territorio campano e nazionale. Ideato e curato da Antonella Amato, giornalista professionista. Il magazine è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n.67 del 20/12/2016.

Licola: L’ordinanza precisa che è vietato fare il bagno in un tratto di mare lungo 899 metri che va dall’alveo dei Camaldoli ai confini del Comune di Giugliano.

Il sindaco di Pozzuoli, Luigi Manzoni, ha firmato un’ordinanza che prevede il divieto di balneazione dopo i prelievi effettuati dall’Arpac.

E’ vietato fare il bagno in un tratto di mare lungo 899 metri che va dall’alveo dei Camaldoli ai confini del Comune di Giugliano. Questo tratto è chiamato Lido di Licola.

Si attendono anche nuovi prelievi da parte dell’Arpac, per definire meglio la situazione, ma per il momento il Comune ha deciso di interdire la balneazione.

Purtroppo nel precedente weekend molte persone si erano lamentate per la presenza di schiume e rifiuti in acqua, confermando che effettivamente fare il bagno stava diventando rischioso.

Il divieto durerà per tutta l’estate e riguarda il tratto di costa opposto a Licola mare, cioè da via Sibilla fino al promontorio di Cuma. Gli ambientalisti hanno chiesto nuovi prelievi per verificare le cause di questo improvviso inquinamento. Si spera che la situazione possa migliorare per i cittadini che frequentano i lidi della zona.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie