Napoli, Teatro Diana: presentata la prossima stagione teatrale

845

Ribadendo per l’annata artistica appena conclusa, come è ormai consuetudine,  il suo primato per  il numero degli spettatori, circa 148 mila per 220 giorni di programmazione, il teatro Diana ha annunciato i temi della prossima stagione teatrale. Ed è stato Lucio Mirra, emblema spituale e non solo della storica struttura, a ricordare, proprio in apertura dell’affollata conferenza stampa di ieri mattina, tutte le difficoltà affrontate nei primi anni di attività fino a giungere ai successi attuali ed a quella che si attesta come la 37 stagione di prosa del teatro. Un  stagione che dopo il fuori-abbonamento iniziale del 30 settembre con Massimo Ranieri ed il suo concerto  “Sogno e Son Desto ..in viaggio” sarà inaugurata il 13 ottobre con il debutto di “Filumena Marturano” in mano a due attori come Mariangela D’Abbraccio e Geppy Gleijeses diretti da Liliana Cavani. “Dopo le prime esperienze con Eduardo- ha detto l’attrice D’Abbraccio- ho debuttato con Luca giovanissima. Ed è stato lui che generosamente, mi ha concesso i diritti della celebre commedia. Per Filumena, ho subito pensato ad un grande progetto, finchè lo stesso ha preso forma grazie a Geppy.  Si tratta di un momento artistico che mi rende orgogliosa e che mi lega al tempo stesso ad Eduardo e Luca”. Ricordando che questo lavoro rappresenta il suo settimo impegno con il teatro di Eduardo, Geppy Gleijeses si è dichiarato felice di tornare al Diana. “Questo teatro- ha detto l’artista- è il mio teatro. Proprio al Diana , prima di creare la mia Compagnia, ho lavorato da scritturato alle prese con due atti unici di Peppino De Filippo. Sono onorato, quindi, di tornare a lavorare per i Mirra che considero i miei primi impresari  e sono onorato di potere dedicare il lavoro alla memoria di Luca De Filippo, amico fraterno e grande riferimento di  moderno capocomico ed a Mariolina Mirra. Rammentando il primo spettacolo  della mia vita portato in scena con Mario Scarpetta, e ricordando i miei esordi con Eduardo che volle affidarmi il suo testo “Il figlio di Pulcinella”, sono lieto di essere diretto da una regista cinematografica alla sua prima esperienza con la prosa come Liliana Cavani”. A seguire, dal 9 novembre, sarà la volta di Angela Finocchiaro con “Calendar Girls”,  un lavoro di Tim Firth prodotto da Michele Gentile per la regia di Crisitina Pezzoli, mentre, dal 23 novembre, a salire in palcoscenisco, sarà nuovamente una commedia di Eduardo come “Non ti pago”. Omaggiando la memoria del regista ed attore Luca De Filippo, recentemente scomparso, Gianfelice Imparato e Carolina Rosi, presenteranno la messinscena con le indicazioni registiche dello stesso artista, decisi a portare avanti quelli che erano i progetti di Luca desideroso di non fermare mai il lavoro della sua compagnia. Dal 14 dicembre, per tutte le festività natalizie, al Diana tornerà Massimo Ranieri, che con la regia di Maurizio Scaparro e le elaborazioni musicali di Pasquale Scialò proporrà il nuovo spettacolo tratto da “Scalo Marittimo” e “Caffè di notte e giorno” di Raffaele Viviani, intitolato “Caffe del Porto”. “Presentato da Gli Ipocriti giunti al loro 8° spettacolo su Viviani – ha detto il musicologo Scialò- questo lavoro identifica il porto come luogo d’eccellenza per il grande autore. Abbiamo lavorato per creare un unico tessuto drammaturgico spostando  temporalmente in avanti le storie e proiettandole negli anni Trenta. Ad accompagnare dal vivo Ranieri, vi sarà un gruppo musicale in palcoscenico che diventerà parte integrante del lavoro. Inoltre, al pubblico, sarà riservata una vera chicca  rappresentata da un Tango  pubblicato da Rafael Buonavolontà in Argentina nel 1929 e dedicato a Viviani”. Ad aprire il 2017 saranno Giulio Scarpati e Valeria Solarino, che con la regia di Nora Venturini proporranno, ricordando Ettore Scola, “Una giornata particolare” seguiti dal 25 gennaio, da Sergio Assisi, alle prese come attore e regista con una divertente commedia inglese di David Tristram intitolata “L’ispettore Drake e il delitto perfetto”. “Un lavoro – come ha detto lo stesso Assisi- che con la partecipazione di Francesco Procopio, Fabrizio Sabatucci e Luigi Di Fiore, proverà ad unire insieme la comicità anglosassone con quella napoletana”. Dal 15 marzo, grande attesa per Vincenzo Salemme che presenterà il suo nuovo testo “Una festa esagerata” “Una commedia- ha dichiarato lo stesso beniamino del pubblico nazionale- per raccontare in chiave realistica e comica tutta la barbarie che è nascosta nell’animo umano. Nella messinscena, infatti, si parte dall’organizzazione di una festa di compleanno di 18 anni rovinata dalla morte di un vicino di casa ultra novantenne, per poi giungere a delle conclusioni capaci di evidenziare il razzismo e l’odio insito negli esseri umani”. In scena con Salemme anche Nicola Acunzo, Domenico Aria, Vincenzo Borrino, Antonella Cioli, Sergio D’Auria, Teresa Del Vecchio, Antonio Guerriero e Mirea Flavia Stellato. Dal 22 marzo, sarà la volta di Carlo Buccirosso con la nuova commedia “Il pomo della discordia” ed ancora, dal 19 aprile, quella di Raoul Bova e Chiara Francini protagonisti di “Due” diretto da Luca Miniero.  A chiudere la stagione, dal 3 maggio, ci penserà Serena Autieri che diretta da Vincenzo Incenzo reciterà e canterà per “Ingresso Indipendente” una commedia scritta  dal famoso giallista napoletano, Maurizio De Giovanni. “Ritorno dopo due stagioni al Diana – ha detto Serena Autieri- e dopo il successo con la Sciantosa sono felice di interpretare un personaggio creato da De Giovanni capace di stimolarmi per la sua doppia personalità”. Ancora, a completamento delle offerte del Diana, le mattinate per le scuole di Peppe Celentano e Gabriella Cerino che con Antonio Casagrande riproporranno anche lo spettacolo cult “Ladri di Sogni” a 30 anni dalla morte di Giancarlo Siani e le “Serate Happy Auar” ideate da Gianpiero Mirra, Peppe Celentano e Daniela Rosa che settimanalmente alle ore 19.00, porteranno al Diana una divertentissima Sit Com Teatrale. Il tutto, con tanto di aperitivo e musica per 70 minuti di relax in compagnia della coppia Celentano- Cerino e di attori come Rosario Verde, Salvatore Catanese, Diego Sommaripa, Tonia Carbone, Noemi Coppola, Federica Catalano e  Rossella Argo. Infine, da ricordare, la Palestra dello spettacolo intitolata a “Mariolina Mirra” diretta da Giancarlo Cosentino, gli altri fuori abbonamento  e gli appuntamenti con la musica ed i libri.