Sgarbi: “No a Città della Scienza, Napoli è arte no scienza”

1395

L’ultimo bersaglio di Vittorio Sgarbi è la Città della Scienza di Napoli: “Non c’era niente da vedere, per fortuna che è bruciato”. Video

Città della Scienza è il centro di divulgazione che fu parzialmente distrutto da un devastante incendio il 4 marzo 2013. Il critico d’arte, in visita a Napoli, è stato intercettato da alcuni cronisti che gli hanno chiesto un parere sulle operazioni di restauro della Città della Scienza, che dovrebbero essere ultimate nel 2018. La risposta di Sgarbi è incredibile. In un video pubblicato ieri sul profilo youtube di Vitttorio Sgarbi, il critico d’arte inveisce contro Città della Scienza e il museo Madre. Usa parole durissime sostenendo che è stato un bene che Città della Scienza sia andata in fumo e non esita a definire il Madre una “mer..”. Sgarbi sostiene, nel video, che la città di Napoli ha tante altre bellezze e opere d’arte da offrire rispetto al Madre e a Città della Scienza. “Solo i cogl***i vanno a Città della Scienza“. Senza peli sulla lingua, e con il suo solito stile aggressivo e sopra le righe, Vittorio Sgarbi, celebre critico d’arte, ha pubblicato sulla sua pagina Facebook un lungo video dove esprime tutto il suo disappunto per la Città della Scienza. Nello specifico, Sgarbi non riesce a capacitarsi di come, una città ricca di fascino e cultura come Napoli, non riesca a catturare visitatori, ad esempio, al Museo di Capodimonte. Quella di Sgarbi è un’invettiva contro chi non si interessa del patrimonio artistico di Napoli, ma preferisce usufruire di cultura scientifica “senza arte“. Ecco cosa ha dichiarato: “I giovani li porti a Capodimonte, non a Città della Scienza. Solo i coglioni vanno lì, è una realtà inutile di gente senza cultura. Non c’era niente da vedere, per fortuna che è bruciato. Napoli sarà sempre peggio, perché ci sarà gente che crede che quella sia una cosa bella“. Prosegue: “Ma perché hanno speso soldi per quella cosa lì? Quale amministrazione li ha spesi? Ma come è possibile? Quello che c’è non lo vedi, chiudi le porte delle chiese con i muri ed apri la Città della Scienza? Se c’è una città che non ha niente a che fare con la scienza è Napoli“.