Nek, Renga e Pezzali, tre grandi artisti in tour insieme

525
Nek-Pezzali-Renga, il trio alla Feltrinelli di Napoli il 14 marzo

Un trio inedito che dal 20 gennaio sarà in tour nei principali palasport italiani. Nek: “Ci divertiremo tantissimo”.

nekFrancesco RengaMax Pezzali e Nek in tour dal 20 gennaio nei principali palasport italiani e da oggi in radio con Duri da Battere, canzone inedita di Max che ha invitato gli altri due a cantare: «Era pronta da un po’ di tempo, non sapevo però come chiuderla. Pensando di coinvolgere loro, l’ho finita in un giorno». Da questa canzone nasce il progetto del tour. A dare l’annuncio sono i tre artisti in una conferenza stampa molto attesa.  «Nasce tutto dalla canzone di Max, ci è venuta voglia di metterci in gioco, facendo qualcosa di più, qualcosa di nuovo che nessuno di noi aveva mai fatto. Qualcosa che la gente potrà venire a vedere una sola volta nella vita», racconta Renga. La voglia di rinnovarsi, dopo tanti anni in cui si è in giro, sui palchi, con le proprie scalette e le proprie band, la voglia di tornare a sperimentare «Facciamo questo mestiere da tanto, il nostro lavoro è sempre pensare a un nuovo album, inserire le nuovi canzoni in una scaletta per il concerto. Qui sarà diverso, usciamo dalla routine, che a volte non vive solo l’artista ma anche il pubblico. Ci troveremo a pensare a una scaletta unica con tre repertori diversi, suonando con un’unica band», aggiunge Pezzali. «È un progetto di condivisione. Tra noi e tra chi vorrà venire a sentirci. Vedrete tre individui che diventano un’unica persona. Saremo sempre sul palco insieme e ci rivolgeremo al nostro pubblico, che è trasversale», dice Nek.nek Chi segue uno è molto probabile che conosca le canzoni dell’altro, quanto meno le più famose. Un progetto che sicuramente avrà un bel ritorno di pubblico «Ma la strategia è nata dopo», assicurano. «Venuta l’idea di provarci, ne abbiamo parlato con i rispettivi management e Ferdinando Salzano di F&P ed eccoci qui. Ma ancora non conosciamo i dettagli di come sarà, di cosa faremo, di cosa canteremo. Ci stiamo pensando ora, stiamo buttando le idee sul tavolo. Inizia un periodo di grande lavoro». Tra le date annunciate, da Nord a Sud, mancano sorprendentemente Milano e Roma «Per ora aspettiamo, vorremmo fare qualcosa di speciale, qualcosa di più della semplice data», continua Max. Ma quando si parla dello stadio di Milano ridimensiona subito «San Siro è il patrono di Pavia, adoro San Siro…», senza aggiungere altro. Non escludono Sanremo neanche come gara, non escludono nuove canzoni inedite, non escludono un album a conclusione del tour. Questo è solo l’inizio insomma, con un inno cantato a tre voci a far da colonna sonora «Perché in fondo noi tre non siamo di certo invincibili, però dopo tanti anni siamo ancora qui. Sicuramente Duri da battere».