Bologna-Napoli 0-3. Zielinsky cala il tris al 87’

0
926

Napoli implacabile. Ancora tre gol per gli azzurri dopo una dura e insidiosa trasferta a Bologna. Nel secondo tempo i gol di Callejon, Mertens e Zielinsky.

di Gianmarco Giugliano – Tre i dubbi che c’erano prima della partita: dopo la sosta per le nazionali il Napoli ha sempre sofferto; il Bologna avrebbe voluto vendicare lo 1-7 dello scorso campionato; il debutto di Champions dopo pochi giorni. Sarri non applica nessun turn over ad eccezione di Chiriches al posto di Albiol. Anche Jorginho in campo dopo una settimana di dubbi sulla suo forma fisica. Già dai primi minuti il Bologna mette in campo corsa e aggressività. Verdi e Di Francesco mettono in difficoltà la retroguardia partenopea mentre i centrocampisti felsinei soffocano la mediana partenopea costringendola a commettere molti errori. L’aggressività del Bologna porta, però, oltre al gran dispendio di energie, anche a molte ammonizioni. Helander e Palacio rischiano in più di una occasione l’espulsione. È il Bologna ad andare più vicino al gol: Verdi al 6’ tira di poco a lato mentre all’11 costringe Reina ad una gran parata di tiro di punizione. Per il Napoli tentano il gol Hamsik ed Insigne. Il risultato appare giusto ma sembra ovvio che il Bologna non riuscirà a mantenere gli stessi ritmi. Il Napoli offre il meglio di sé nella ripresa: il centrocampo, grazie anche alla sostituzione di un Hamsik sottotono con un lucido Zielinsky, inizia a girare. bologna napoliSi tutto uno strepitoso Allan, sempre pronto alla battaglia ed a fare il proprio contributo anche in fase offensiva. Dopo un salvataggio  di Koulibaly sulla linea dopo una parata di Reina, il Napoli passa in vantaggio: sull’unico lampo di Insigne  (Anche lui quasi mai pericoloso) Callejon colpisce di testa sfruttando il lancio millimetrico del compagno . È il 66’. Da adesso gioca solo il Napoli. Sarri inserisce Diawara per Jorginho rinforzando ulteriormente la fisicità del centrocampo. Molto bene anche Albiol subentrato a Chiriches per un infortunio alla spalla. Il Bologna è sulle gambe e si vede. All’82’ Pulgar perde palla e Mertens infila il portiere bolognese per la seconda volta. Zielinsky cala il tris al 87’ dopo una bellissima azione chiusa dall’assist di Callejon. Nonostante il 3-0 la vittoria è stata soffertissima: merito del Bologna che ha giocato una partita gagliarda ed attenta. Per gli azzurri in evidenza Reina ed Allan . Insigne, in ombra, riesce comunque a sbloccare la partita con un assist favoloso; Zielinsky non è una riserva: in questo momento rende più di Hamsik. Ora il Napoli è atteso dal debutto in Champions contro lo Shakhtar sperando che anche in Europa possa continuare la striscia vincente.

9 gol fatti e 2 subiti, il Napoli è in vetta alla classifica con Juventus ed Inter: delle cinque papabili per il titolo, oggi è caduto il Milan a Roma contro la Lazio.