Napoli-Inter, evento mondiale trasmesso in 5 Continenti

875
Napoli-Inter, evento mondiale trasmesso in 5 Continenti

Copertura televisiva in tutti e 5 Continenti per il big match Napoli-Inter. L’anticipo del San Paolo mette in palio il primo posto in classifica.

Napoli-Inter, evento mondiale trasmesso in 5 ContinentiUn evento mondiale. Napoli-Inter sarà seguita in tutti e 5 Continenti. Domani sera i riflettori saranno tutti puntati sul San Paolo per il big match anticipo della nona giornata di Serie A (ore 20.45). Le maggiori emittenti internazionali trasmetteranno l’incontro per una copertura televisiva di oltre 200 Nazioni. Tra i Paesi collegati anche Burkina Faso, Burundi, Capo Verde, Mauritania, Singapore, Isole Vergini, Trinidad e Tobago, Bahamas, Suriname, Siria, Iraq, oltre ai grandi Stati quali Cina, Brasile, Argentina, Stati Uniti e tutto il panorama continentale.

Un match evento ed un’altra grande serata di sport all’insegna dell’azzurro nella notte del San Paolo. Per la prima volta nella storia della Serie A le prime due squadre della classifica hanno raccolto insieme 46 punti in otto giornate. Gli unici due persi sono stati quelli lasciati per strada a Bologna dai nerazzurri. Questa statistica mette ancora più pepe all’anticipo del San Paolo tra Napoli-Inter: una partita che vale il primato in Serie A. Napoli-Inter, evento mondiale trasmesso in 5 ContinentiUna gara che arriva nel momento giusto sia per i partenopei che per gli uomini di Spalletti. In palio c’è il primo posto, ad avere meno pressione è proprio la squadra ospite. In virtù della sua classifica e delle considerazioni fatte in precedenza, i nerazzurri partono sfavoriti e potranno impostare la loro gara giocando di rimessa e senza particolari assilli. L’obiettivo è tornare in Champions League e il percorso intrapreso è in linea con le ambizioni. Spalletti, uno che a Napoli qualche soddisfazione se l’è tolta, progetta lo scherzetto con l’aiuto di Martusciello che oggi fa parte del suo staff e che ha lavorato con Sarri a Empoli. I partenopei possono volare a +5, ma paradossalmente hanno l’onore e l’onere di essere la squadra da battere. Lorenzo Insigne, uscito a scopo precauzionale nella ripresa del match di Manchester in Champions League, oggi ha svolto il primo allenamento differenziato in campo a Castelvolturno dopo 2 giorni di terapie. Sarri lo sta monitorando ora per ora, ma è difficile che si privi del suo talento che potrebbe stringere i denti con un’infiltrazione. Le alternative sono Zielinski avanzato, mossa che è stata adottata già in Inghilterra, Ounas o Giaccherini. L’attaccante azzurro ha anche preso parte alla seduta tecnico tattica.

(foto sscnapoli)