Miss Italia, si votano anche online le candidate

0
355

Sino a giovedì 20 è possibile scegliere la Miss sulla pagina FB de Il Mattino, poi le migliori 30 al voto sul sito del quotidiano, per decretare le sette finaliste.

miss italiaUltimi quattro giorni per partecipare al concorso Miss Italia 3.0 con il quotidiano Il Mattino. Giovedì 20 terminerà, infatti, la prima fase di selezione che il quotidiano ha ospitato sulla sua pagina Facebook per scegliere le 30 ragazze più votate che potranno accedere alla seconda fase. Quindi il concorso da venerdì si sposterà, sul sito ufficiale de Il Mattino, www.ilmattino.it  sul quale il pubblico potrà votare le sette bellezze campane che accederanno alla finale regionale che si svolgerà lunedì 31 all’Agorà Morelli di Napoli. Al momento sono oltre 150 le concorrenti che si contendono il passaggio di turno sulla pagina facebook de Il Mattino, ma solo trenta di loro potranno superare il primo sbarramento e sperare di partecipare alla finale nazionale di Miss Italia in programma a Jesolo il 9 settembre. In particolare la seconda fase, su www.ilmattino.it, consentirà al pubblico di votare e scegliere le 7 ragazze che andranno alla finale regionale dove verrà eletta la miss Campania che giungerà alla finale nazionale. Intanto una delle ragazze campane in concorso, grazie al Comitato Miss Italia Napoli gestito dai giornalisti Fabrizio Kuhne e Lorenzo Crea, ha già acquisito il diritto a partecipare alla fase finale. Annalisa Falco, vincitrice della prima tappa, ha vinto anche la prima finale regionale a San Giorgio del Sannio (BN) staccando di fatto il biglietto per Jesolo. La bella napoletana di Caivano, un metro e 78 centimetri, capelli castani e taglia 38, è così la prima qualificata per la finale nazionale della nostra regione. Ancora due le tappe del circuito il che incoronerà la prima Miss 3.0, a S. Agnello, il 28 luglio durante l’evento Foodlandia e la finale regionale, in programma il 31 luglio all’Agorà Morelli di Napoli. Tra i partner delle tappe il centro commerciale Jambo, i brand della moda, come Romanelli e Mattia Pisano, gli imprenditori Piemme&Matacena, Far, Amoy, Eurograf, gli organizzatori di grandi eventi  , Tutto Sposi e Napoli Pizza Village, ma anche media con grande diffusione, come Il Mattino.it e Radio Amore Napoli, che hanno aderito e sostenuto questo progetto  percependone non solo i positivi riflessi e il suo potenziale futuro.