Lavoro, Ferrovie dello Stato: 900 posti da dicembre 2017

835
Lavoro, Ferrovie dello Stato: 900 posti da dicembre 2017

La Rete Ferroviaria Italiana ha annunciato un piano di assunzioni a partire da dicembre 2017: 900 posti in totale, tra addetti alla manutenzione e gestione della circolazione.

Tra il 2017 e il 2018 ci saranno numerose possibilità interessanti di lavoro con Ferrovie dello Stato. La Rete Ferroviaria Italiana infatti ha annunciato in maniera ufficiale un piano di assunzioni già a partire da dicembre 2017 che prevede circa 900 posti in totale, tra addetti alla manutenzione e gestione della circolazione.

L’impegno delle Ferrovie dello Stato, in seguito al confronto con i sindacati, è quello di dare spazio al ricambio generazionale assumendo personale giovane. Ci sono possibilità di lavoro per laureati ma anche per giovani diplomati in materia tecniche. Il piano, oltre a rappresentare una possibilità di lavoro interessante per laureati e diplomati, punta anche ad ottimizzare il servizio della rete ferroviaria aumentando gli standard di sicurezza e di affidabilità dei convogli. Non è la prima volta che ci soffermiamo sulle offerte di lavoro per le Ferrovie dello Stato. Questa volta a fare notizia è però la portata dei posti messi a disposizione e la previsione di un piano di ampliamento di organico che riguarda quasi mille unità.

Nello specifico sono due gli accordi relativi al piano di assunzioni per le Ferrovie dello Stato siglati con i sindacati, secondo quanto annunciato dal segretario nazionale della Fit-Cisl Salvatore Pellecchia. “Il primo accordo” – spiega Gaetano Riccio, Coordinatore nazionale della Fit-Cisl per la Mobilità ferroviaria – “ riguarda il settore manutenzione infrastrutture dove, a fronte delle carenze verificate nel corso del confronto, si procederà 700 nuove assunzioni nel prossimo biennio, anche attraverso l’internalizzazione di alcune lavorazioni, e a investimenti in nuovi mezzi per assicurare la manutenzione della rete ferroviaria”.

Il secondo accordo raggiunto con i sindacati per il lavoro nelle Ferrovie dello Stato invece si focalizza nella riorganizzazione della circolazione e prevede un totale di 200 posti. Ma non solo: questo primo importante sblocco delle assunzioni fa parte di un programma più ampio e a lungo termine che dovrebbe portare nell’arco dei prossimi dieci anni a circa 52 mila nuove opportunità di impiego.

Sul sito delle Ferrovie dello Stato è possibile trovare maggiori informazioni dettagliate sulle posizioni aperte. Alla sezione “lavora con noi” del sito delle Ferrovie dello Stato sarà possibile inviare la candidatura online per le diverse posizioni di lavoro aperte registrando il proprio cv nell’apposito form a disposizione degli utenti che intendono inviare domanda di assunzione.