Una grande Canottieri batte a Savona la Rari Nantes per 8 a 6

522
Pallanuoto, Canottieri domani alla Scandone (ore 18) con l’Acquachiara
Condividi articolo:

La Canottieri vince e con il pareggio dell’ Ortigia a Torino i giallorossi restano l’unica squadra al quarto posto in classifica generale sulla scia delle tre big del campionato.

La Canottieri esce fra gli applausi convinti degli spettatori della piscina comunale di Savona  costringendo alla resa la formazione locale al termine di una partita bella e combattuta. Finisce 8 a 6 per la formazione allenata da Paolo Zizza che ha dato prova di grande compattezza e di una consistenza tecnico-tattica di primo piano. Una grande Canottieri batte a Savona la Rari Nantes per 8 a 6 Una vittoria conquistata senza mai consentire agli avversari di prendere il soppravento anzi, costringendoli sempre ad inseguire. Se si considera poi, che i giallorossi, nel terzo tempo, a causa dell’espulsione di Biagio Borrelli per brutalità, sono stati costretti a giocare per quattro minuti con l’uomo in meno la dice lunga sui meriti della squadra partenopea. Ora con questa vittoria ed il concomitante pareggio dell ‘Ortigia a Torino la Canottieri resta unica squadra al quarto posto in classifica generale sulla scia delle tre big del campionato. Sugli scudi Edoardo Campopiano con tre gol, uno a testa invece, per Biagio Borrelli, Alex Giogetti, Federico La Penna, Alessandro Velotto e Massimo Di Martire. Ma veniamo alla cronaca. Primo tempo all’insegna dell’equilibrio con le due squadre che si temono e quindi di grandi emozioni non ce ne sono fatta eccezione del “lampo” di Milankovic che dopo appena 29 secondi batte Gabriele Vassallo consentendo alla Rari Nantes Savona di chiudere il tempo sull’1 a 0 . Seconda frazione di gioco più viva, ma sempre equilibrata. Dopo un minuto e mezzo arriva il pari giallorosso con Biagio Borrelli, ma i liguri si riportano avanti ancora con Milankovic. Vantaggio che dura poco perchè prima Edoardo Campopianop e poi Alex Giogetti permettono ai napoletani di chiudere il tempo in vantaggio per 3 a 2. Edoardo Campopiano porta a +2 la Canottieri nel terzo tempo, Steardo accorcia, Federico La Penna mette le cose a posto con una bella rete conservando il doppio vantaggio per la formazione di Paolo Zizza. Una grande Canottieri batte a Savona la Rari Nantes per 8 a 6 Fase di gioco molto interessante e combattuta con i padroni di casa che raggiungono la parità (5 a 5) grazie al rigore di Milankovic e ad una rete di Steardo, ma uno straordinario Edoardo Campopiano, a quattro seconda dalla fine del tempo, mette in rete il nuovo vantaggio Canottieri. Il tempo si chiude sul 6 a 5. Da segnalare l’espulsione per brutalità di Biagio Borrelli. Quarta ed ultima frazione di gioco con la Canottieri che cerca di amministrare il vantaggio e la Rari Nantes Savona invece alla ricerca del pareggio. Impresa vana in quanto prima Alessandro Velotto e poi Massimo Di Martire portano la Canottieri a +3 ipotecando di fatto la vittoria finale. La rete di Damonte a un minuto dalla fine serve solo a rendere meno amara la sconfitta della Rari Nantes Savona. La partita si chiude con la meritata vittoria esterna del ragazzi del Molosiglio per 8 a 6. “Oggi sono particolarmente contento, ho visto una grande Canottieri. Tutti hanno giocato una grande partita e devo dire che i ragazzi hanno interpretato alla perfezione i vari momenti della partita dimostrando una grande concentrazione – dice particolarmente soddisfatto, l’allenatore dell Canottieri Napoli, Paolo Zizza a fine gara – siamo riusciti a vincere su questo campo dove è molto difficile farlo, non succedeva da anni, ma soprattutto lo abbiamo fatto ricevendo i complimenti da tutti”.

Condividi articolo: