Fedez e Chiara Ferragni in foto con gli amici J-Ax e Rovazzi, la “second family”

584
fedez e chiara ferragni insieme

Tutti gli amici più cari, insieme per festeggiare la «mamager» Tatiana. Scatto di gruppo con la “second family” per il rapper Fedez e la compagna Chiara Ferragni.

Ecco la «second family» come la chiama Fedez: insieme a lui, in questa fotografia postata sul suo profilo Instagram, la sua Chiara Ferragni, il «socio» J-Ax con la moglie, la modella americana Elaina Coker e Fabio Rovazzi, il suo inseparabile amico, che abbraccia una bellissima ragazza. Colleghi ma non solo. Una “seconda famiglia”, tutta milanese. Queste le parole che accompagnano lo scatto postato da Fedez. Con J-Ax non solo è nato un sodalizio artistico di successo ma anche una stima reciporca. In più occasioni Fedez ha ringraziato Ax per il percorso fatto insieme : ” Per me è stato un vero onore poter lavorare con una vera leggenda, un vero amico con cui ne abbiamo passate veramente tante. Mi hai aiutato più di quanto immagini amico mio”. Una strada che li porterà l’1 giugno direttamente a San Siro, per il concerto evento “La finale”. Un sogno proibito, diventato realtà. Una cena speciale, quindi,  per festeggiare la mamma del rapper. Ma anche un’occasione per trascorrere qualche ora con la famiglia e gli amici di sempre. E condividere con loro un momento unico, come quello che stanno vivendo in questi mesi Fedez e la fashion blogger più seguita. «Sembra una cena di Gomorra», ha scherzato Fedez sui social, mostrando le foto di lui da piccolo, con suo padre e sua cugina. Il clima della serata sembra bello caldo a guardare dalle sue «Stories»: tantissimi amici, tutti chiamati a festeggiare la sua «mamager», l’ormai mitica Tatiana, che di Fedez, oltre a essere la mamma, è appunto pure la manager. Ma l’attenzione in questo caso non è tanto sulla coppia Fedez&Ferragni, ormai data per assodata e di cui si continua a parlare, ma si concentra molto anche sulla moglie di J-Ax, «bellissima», «stupenda», «top», «che donna!». E poi, una battuta cattivella, che torna e ritorna: «Ma come fa Rovazzi ad avere una fidanzata così bella?».