Colletta alimentare al Sacro Cuore. Fortini: ‘aiutare chi è in difficoltà’.

396
Colletta alimentare al Sacro Cuore. Fortini: 'aiutare chi è in difficoltà'.

L’assessore regionale alle politiche sociali al Sacro Cuore per la presentazione della colletta alimentare.

Napoli – ”Stiamo cercando di costruire in Campania un sistema di welfare sempre più forte: dal nostro insediamento abbiamo liquidato 180 milioni agli ambiti territoriali, cioè ai Comuni e anche per la lotta allo spreco alimentare siamo impegnati con un fondo che il prossimo anno potrebbe aumentare.

L’iniziativa di oggi e’ un messaggio che anche grazie ai ragazzi, ai volontari, ribadisce la necessità di non sprecare, di aiutare chi è nel bisogno”. Lo ha detto l’assessore regionale all’Istruzione e alle Politiche Sociali, Lucia Fortini, intervenendo a Napoli alla presentazione della ventunesima giornata della Colletta Alimentare in programma domani e realizzata in città dalla Fondazione Romano Guardini-Istituto Sacro Cuore e dal Banco alimentare con lo slogan ‘Insieme per educare i giovani alla carità e alla condivisione’.

All’incontro – nel corso del quale sono stati annunciati anche gli ‘open day’ del Sacro Cuore per il 2, 16 e 19 dicembre – sono intervenuti anche Antonio Romano, presidente ella Fondazione Romano Guardini, Roberto Tuorto, direttore del Banco Alimentare Campania, Roberto Zecca, consigliere delegato della Fondazione, docenti e studenti dell’Istituto.

”La Colletta Alimentare – ha detto Tuorto – è un evento nazionale che coinvolge in Campania oltre 5mila volontari, 145mila in tutta Italia, che inviteranno domani tutti i cittadini a donare alimenti a lunga conservazione che verranno poi distribuiti ad oltre 8.000 strutture caritative (mense dei poveri, centri di accoglienza e solidarietà) impegnate nel sostegno alle persone bisognose, più di 150mila nella sola Campania.

A Napoli il Sacro Cuore e’ uno dei principali centri di raccolta per la città da oltre 10 anni e nel corso del tempo è diventato un punto di riferimento per il territorio anche in questo importante momento di solidarietà.

Anche quest’anno, con il presidente della Fondazione Romano Guardini e del Sacro Cuore, abbiamo deciso di iniziare le attività di raccolta un giorno prima, coinvolgendo ulteriormente adulti e ragazzi nelle attività di raccolta e sensibilizzazione durante la giornata”.

Ha aggiunto Antonio Romano: ”Nel tempo abbiamo aumentato il nostro impegno, determinazione e partecipazione attiva per rafforzare sempre di più l’importante gesto di concreta gratuità e condivisione legato al problema della povertà.

Negli ultimi 6 anni solo al Sacro Cuore infatti siamo passati a raddoppiare la raccolta da 10 tonnellate di prodotti a più di 20 tonnellate del 2016, e quest’anno abbiamo l’obiettivo di incrementare questi numeri ed è in questa prospettiva che abbiamo ulteriormente allargato l’evento all’intera giornata odierna.

Anche perché il numero di assistiti è anch’esso purtroppo in continua crescita; nella sola Campania si è passati da 50.000 bisognosi nel 2010, a 150.000 nel 2016, quindi numeri triplicati che ci richiedono sempre maggiore impegno”.

Dopo aver sottolineato la ‘significativa presenza’ dell’assessore Fortini e la ‘positiva collaborazione pubblico-privato’, Romano ha evidenziato:”Questa iniziativa incarna e rappresenta la filosofia ed i valori sottostanti alla nostra complessiva proposta educativa, che viene ovviamente declinata nelle diverse fasce di età dei nostri ragazzi.

Adottiamo un metodo educativo che ha l’obiettivo di contribuire a dotare di tutti gli strumenti i nostri ragazzi che consentano loro di leggere e vivere liberamente, oltre che attivamente, la realtà. Educazione significa dare ai ragazzi conoscenze, competenze, ma soprattutto insegnare un metodo per poter leggere in maniera critica e libera la realtà”.