Carburanti, scende il prezzo della benzina

0
916
Carburanti, scende il prezzo della benzina
Condividi articolo:

Buone notizie per gli automobilisti. Calma sulla rete carburanti italiana: non si segnalano interventi sui prezzi raccomandati.

Un cambio di rotta per le quotazioni della benzina e del diesel in Mediterraneo, tornate a scendere. Lo rende noto Osservaprezzi carburanti, il sito del Ministero dello sviluppo economico che permette di consultare in tempo reale i prezzi di vendita dei carburanti effettivamente praticati presso gli impianti di distribuzione situati nel territorio nazionale, così come comunicati dai gestori dei punti di vendita settimanalmente o nei casi di aumenti infrasettimanali. Sul territorio sono stati segnalati prezzi del Gpl con segnali di crescita, mentre sui prezzi praticati di verde e gasolio continua a dominare la calma. Dopo i ritocchi in salita dei giorni scorsi di Tamoil, IP e TotalErg sul Gpl, infatti, Quotidiano Energia non segnala oggi interventi delle compagnie sui prezzi raccomandati, mentre sulle quotazioni di benzina e diesel in Mediterraneo si riaffaccia un timido segno più. Secondo l’elaborazione di Quotidiano Energia dei dati alle 8 di ieri comunicati dai gestori all’Osservaprezzi Carburanti del Mise, il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della benzina è pari a 1,540 euro/litro, con i diversi marchi che vanno da 1,536 a 1,561 euro/litro (no-logo 1,521). Il prezzo medio praticato del diesel e’ pari a 1,402 euro/litro, con le compagnie che passano da 1,399 a 1,419 euro/litro (no-logo a 1,385). Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato e’ di 1,672 euro/litro, con gli impianti colorati che vanno da 1,639 a 1,756 euro/litro (no-logo a 1,560), mentre per il diesel la media e’ a 1,538 euro/litro, con i punti vendita delle compagnie da 1,504 a 1,628 euro/litro (no-logo a 1,423). Il Gpl, infine, va da 0,653 a 0,663 euro/litro (no-logo a 0,636). Questa attività di monitoraggio ed informazione al consumatore, realizzata dalla Direzione Generale per il mercato, la concorrenza, il consumatore, la vigilanza e la normativa tecnica, rappresenta un importante passo avanti verso uno degli obiettivi fondamentali del Ministero: la valorizzazione della trasparenza nei mercati e, in particolare, nel mercato dei carburanti, come contributo necessario alla politica di tutela dei consumatori.

Condividi articolo: