Calcio Napoli: da Twitter a Facebook, lo sport è sempre più “social”

575
Fake news e attacco alla privacy, cala l'uso dei social media

Dalle due principali piattaforme “social” del pianeta, arrivano dati e tendenze interessanti che riguardano il calcio Napoli. Dalle interazioni su Twitter alla moda degli “hashtag” su Facebook è sempre più un fiorire di dati e novità.

Qualche anno fa se qualcuno avesse chiesto : “quante interazioni ha avuto il Calcio Napoli in rete?” forse la risposta sarebbe stata il numero dei gol fatti sul campo. Oggi non è così: il mondo è cambiato e le relazioni delle persone sono sempre più cadenzate dai social network, soprattutto Twitter e Facebook.

È di poche ore fa la notizia secondo cui il maggior numero di interazioni avute su Twitter nel mese di Dicembre sulla Serie A si è avuto con la partita Napoli Juventus del primo dicembre.

Proprio lo scontro che costò agli azzurri il primato in classifica ai danni dell’Inter, ha fatto registrare il primato nei “social”. Ben 19.361 interazioni di cui 3327 del Napoli e 16034 della Juventus partendo da una base di follower  comune di 6.895.500. C’è addirittura una classifica generale di queste interazioni, il Twitter Challenge, secondo cui la Juventus è prima con 55 punti, mentre il Calcio Napoli ne avrebbe 51.

La tendenza di Facebook degli ultimi giorni è invece legata agli errori arbitrali sull’uso del VAR e, in special modo, alla tendenza di equiparare, come gravità, il fallo di mano di Mertens a quello di Bernardeschi. Ed ecco che si scatena l’ironia e la fantasia napoletane con l’hashtag #mertensAcrotone. In poche parole, ogni qualvolta ci si trova a parlare di calcio con juventini o di qualsiasi cosa che riguardi il calcio (spesso anche al di fuori del calcio), il tifoso napoletano risponde sempre con “Mertens a Crotone”. Tutto per rimarcare il fatto che, dopo i clamorosi errori arbitrali a favore della Juve, quasi tutti gli organi di stampa hanno proferito la frase : “ eh, ma anche il fallo di mano di Mertens è gravissimo”, tralasciando le differenze e l’andamento delle partite. Una maniera gioiosa di affrontare le cose, tendenza tipicamente partenopea; tendenza di un popolo che ha imparato non solo a “chiagnere” come vorrebbe far credere qualche illustre giornaletto italiano ma anche e soprattutto ad ironizzare.

E così, come dagli orrendi cori ingiuriosi contro Napoli ed i napoletani da parte dei veronesi si passò alla risposta affidata un semplice striscione esposto che diceva: “Giulietta è na zoccola!”, così, oggi, su Facebook, i napoletani rispondono a chi cerca di sminuire la gravità degli errori arbitrali a favore della Juve, dicendo: “sì, tutto giusto…ma Mertens a Crotone…”