Benevento, il calciomercato si è chiuso con ben sette acquisti

680

I nuovi arrivi (tra cui spiccano il centravanti Iemmello e il difensore Antei) rafforzano il sogno di restare in A.

di Luigi Maria Mormone – Ieri sera si è conclusa la sessione estiva del calciomercato. Il Benevento ha messo a segno nell’ultima parte della campagna acquisti ben sette colpi, che si spera possano essere utili a mantenere la categoria in questa prima e storica annata in Serie A. Il presidente Oreste Vigorito, ben coadiuvato dal Direttore Sportivo Salvatore Di Somma, non ha badato a spese pur di offrire a mister Marco Baroni una rosa all’altezza della situazione, che possa ripartire alla ricerca della salvezza dopo le prime due sfortunate sconfitte contro Sampdoria e Bologna. Tutti i reparti sono stati rinforzati, a cominciare dalla difesa, che ora può usufruire di Luca Antei (classe ’92, proveniente dal Sassuolo, squadra di cui è stato pedina importante negli ultimi quattro anni). Terzino sinistro sarà invece il marocchino Achraf Lazaar (anche lui classe ’92), arrivato in prestito dal Newcastle ma anche lui con un passato in massima serie tra le fila del Palermo. Il centrocampo potrà invece contare sull’esperienza dell’albanese Ledian Memushaj (classe ’86), proveniente dal Pescara, con cui vinse il campionato di Serie B due anni fa ma reduce da un’amara retrocessione l’anno scorso. In prestito, rispettivamente da Lazio e Torino, arrivano invece le ali Cristiano Lombardi (classe ’95) e Vittorio Parigini (classe ’96), i quali avranno certamente voglia di emergere nel calcio che conta. Una vera e propria scommessa è invece rappresentata dall’attaccante svedese di origini cubane Samuel Armenteros (classe ’90), reduce da una trentina di gol nella massima serie olandese con Feyenoord, Willem II ed Heracles ma tutto da verificare ai ritmi del nostro calcio. Chi è invece chiamato al difficile compito di sostituire l’ex bomber Fabio Ceravolo (passato al Parma), è Pietro Iemmello (classe ’92, proveniente dal Sassuolo). Su Iemmello si fondano infatti molte delle speranze di salvezza della società sannita, che per lui ha fatto un investimento davvero importante (un milione di prestito oneroso con obbligo di riscatto a 6). L’anno scorso Iemmello ha segnato 5 reti in maglia nero-verde, di cui una memorabile doppietta che consentì alla sua squadra di battere l’Inter a S. Siro. Il Benevento si affida dunque a lui e agli altri sei neoacquisti per scrivere un’altra pagina di storia dopo la meravigliosa doppia promozione dalla C alla A. Ora la parola passa al campo, a cominciare dalla sfida interna con il Torino e poi dall’attesissimo derby col Napoli al S. Paolo.